GEMELLAGGIO CON BRINDISI E APERTURA MINI-LIBRERIA, SCUOLE DI QUARTU IN FESTA

Giornata intensa e proficua per la pubblica istruzione in città, con un doppio appuntamento che ha interessato in particolare l’Istituto Comprensivo n. 1 Porcu-Satta e l’Istituto Comprensivo n. 5: prima il suggello del gemellaggio con una scuola a indirizzo sportivo di Brindisi e poi l’inaugurazione della Piccola libreria libera “Ali di Carta’, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

Data:
23 aprile 2024

Visualizzazioni:
992

Giornata intensa e proficua per la pubblica istruzione in città, con un doppio appuntamento che ha interessato in particolare l’Istituto Comprensivo n. 1 Porcu-Satta e l’Istituto Comprensivo n. 5: prima il suggello del gemellaggio con una scuola a indirizzo sportivo di Brindisi e poi l’inaugurazione della Piccola libreria libera “Ali di Carta’, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

L’atmosfera di festa, ma prima ancora di partecipazione e socialità, è iniziata di prima mattina nella scuola a indirizzo sportivo, musicale e linguistico di via Turati. Tutti gli studenti dell’istituto si sono infatti schierati in prossimità dell’ingresso del plesso per l’accoglienza dei coetanei arrivati ieri da Brindisi, esprimendo così tutto l’entusiasmo per il progetto studiato in collaborazione con l'ICS 'Commenda'. Poi tutti in Aula Magna, accompagnati dalla musica, per i saluti introduttivi e il benvenuto ufficiale.

Nell’occasione era infatti presente anche l’Assessora alla Pubblica Istruzione e allo Sport del Comune di Quartu Cinzia Carta, che nel dare il benvenuto ai ragazzi anche a nome del Sindaco e di tutta la città di Quartu, ha rimarcato come fosse palese il gradimento degli studenti stessi: “Ci fa molto piacere, perché questo gemellaggio è una grande opportunità di crescita per i nostri giovani. È una condivisione di idee, di valori, di obiettivi, di progetti. Conoscere ragazzi di altre città, di altre regioni, entrare quindi a contatto con altre realtà, con altre culture non può che essere un’esperienza positiva”.

7f59b294-5657-45c9-83d0-a025975aa496
7b95ac5f-a42a-4ab1-b7ea-a51bb7f5fb54
484907ad-59f7-4b28-945b-cb6dab2434a6
e8eb3949-3db8-4702-9de7-78e0e402b358
c5b40340-67a0-453a-97dc-beb5b706b2a7
e640c95d-8311-4f5d-aa06-5e1827d8a914
eca0858e-9a37-4f96-bf92-0516cb24126a
f32bcaef-f4a5-4be8-978f-59129034f884

Nell’occasione l’esponente della Giunta Milia ha anche consegnato alla dirigente ‘ospite’ il gagliardetto della città di Quartu Sant’Elena, a suggello della partnership tra le due istituzioni scolastiche. E anche come auspicio affinché questo proficuo scambio di conoscenze possa contribuire alla crescita sociale dei ragazzi, trepidanti per le attività programmate già per la mattinata, con la visita del Parco Naturale Regionale Saline-Molentargius, e per i prossimi giorni.

A mezza mattina poi l’inaugurazione della piccola libreria libera ‘Ali di Carta’, presso la scuola primaria di via Alghero, alla presenza della Dirigente Scolastica dell'Istituto Comprensivo N.5 e dell’Assessora Carta, che relativamente a entrambe le iniziative ha voluto "ringraziare i dirigenti scolastici e tutte le docenti per il grande lavoro che hanno svolto e che svolgono quotidianamente per i nostri bambini e tutti gli studenti del territorio". In occasione della Giornata Mondiale del Libro tutte le classi del plesso sono state coinvolte in laboratori, con l’obiettivo di promuovere il “continuo progresso culturale attraverso la lettura”. Recenti dati Istat hanno infatti paradossalmente evidenziato il rapporto inversamente proporzionale tra offerta letteraria, e quindi aspiranti scrittori, e numero di fruitori.

Già dai giorni precedenti gli studenti avevano partecipato alla preparazione dei cartelloni, delle aree espositive, con una zona dedicata ai libri firmati di pugno dagli stessi autori, e delle varie decorazioni. E al taglio del nastro ha fatto seguito un momento in cui gli alunni si sono presi la scena nello spazio centrale della scuola, alla presenza di alcuni autori e musicisti che condividono l’importanza della lettura già in età adolescenziale: da Laura Spada a Eva Rasano, da Nicola Dessì a Antonello Angheleddu e Mamadou.

Leggere è importante e in un mondo sempre più interconnesso, come quello di oggi, lo è ancora di più rispetto al passato - spiega ancora l’Assessora Carta -, perché ci permette di approfondire culture diverse, ampliare i nostri orizzonti e creare ponti con gli altri Paesi. Per creare le condizioni per un avvenire incoraggiante dobbiamo puntare sulla formazione delle nuove generazioni, offrendo loro spunti di sintesi tra passato e futuro”.

007fae06-cd75-49a3-83e3-0353dec4394e
36b456d6-7e7a-420e-ad55-c1518e861bd9
65aa1d0e-5cde-4a17-960d-65db5513dc0b
460febe3-0c06-4373-9964-ca102e7637ad
3543b63e-b7d3-4265-aa9d-bd02835a6e01
133852e2-0dbc-4ca3-bd64-582c542f1efd
27633242-bbbf-4364-8d0f-876e6d32519e
b1c1342c-0bb9-4e38-a4b0-be2035d26933
db0049ac-10e6-4550-abcf-ab8a0ac63215
bdf86ac5-566b-426d-934e-778b819cf4f1

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
02/05/2024, 11:37

Potrebbero interessarti