Asilo Nido

 Servizio socio-educativo pubblico essenziale per la prima infanzia, che accompagna e promuove lo sviluppo psicofisico dei bambini e sostiene la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei genitori

Data:
21 febbraio 2022

Visualizzazioni:
7935

 Servizio socio-educativo pubblico essenziale per la prima infanzia, che accompagna e promuove lo sviluppo psicofisico dei bambini e sostiene la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei genitori

Cos'è

Conformemente alle vigenti disposizioni di legge inerenti al riconoscimento del diritto alla formazione a partire dai primi anni di età e nel quadro delle azioni di sostegno alla famiglia nella cura ed educazione dei figli, presso l’asilo nido, è svolta attività educativa e sociale di interesse pubblico che accoglie bambine e bambini senza esclusione di razza, di religione, di etnia e di gruppo sociale.

All’interno della struttura si vuole:

  • offrire alle bambine e ai bambini un luogo di formazione, di cura e di socializzazione nella prospettiva del loro benessere psicofisico;
  • consentire alle famiglie modalità di cura dei figli in un contesto esterno mediante il loro affidamento a figure diverse da quelle parentali con specifica competenza professionale;
  • sostenere le famiglie anche al fine di facilitare l’accesso delle donne al lavoro e di conciliare le scelte professionali di entrambi i genitori;
  • prevenire ogni forma di emarginazione derivante da svantaggio psico-fisico e sociale;
  • riconoscere e valorizzare la pluralità delle culture familiari ed etniche di provenienza.

Inoltre Il Nido Comunale-Centro per l'Infanzia del Comune di Quartu Sant'Elena, attraverso l’innovativo metodo di coprogettazione con le cooperative che lo gestiscono, configura al proprio interno una rete di servizi innovativi e integrati.

Infatti all’interno della struttura comunale sarà possibile usufruire di diversi servizi fra cui:

Consulenza pedagogica individuale; Attività di sostegno alla genitorialità; Supporto amministrativo per la compilazione delle domande bonus nidi Inps, bonus regionale nidi gratis e relativo supporto per l’invio delle stesse; Servizio mensa a km 0; servizio lavanderia; supporto del Clinico dell’età evolutiva; organizzazione di eventi informativi\formativi per i genitori.

Saranno inoltre presenti diverse proposte integrative modulabili orientate alla conciliazione dei tempi famiglia-lavoro quali:

Spazio gioco/tempo prolungato 3/36 mesi  con il prolungamento del servizio sino alle 19.00 o con accesso in fascia pomeridiana; Spazio gioco pomeriggio 3/6 anni: dal lunedì al venerdì dalle 16,30 alle 19,00, dedicato alle famiglie con figli in età prescolare; Spazio educativo 3/6 anni nel periodo di chiusura delle scuole; Ludoteca; Spazio Famiglia: finalizzato alla promozione di momenti di incontro, di socializzazione e di condivisione di esperienze significative orientate al benessere familiare e sociale, attivo 2 volte alla settimana; Servizio 3 mesi/6 anni il sabato mattina dalle 8,00 alle 13,00 compreso il pasto.

A chi si rivolge

Destinatari del servizio:

Il servizio si rivolge alle bambine e ai bambini di età compresa tra i 3 e i 36 mesi i cui genitori/affidatari siano residenti nel territorio comunale. o, seppure non residenti, siano di nazionalità straniera o apolidi. In subordine, si possono accogliere bambini il cui genitore/affidatario, pur non residente, lavori nel territorio comunale. In quest’ultimo caso l’ammissione è subordinata all’esaurimento della lista di attesa per i residenti.

Accedere al servizio

Come si fa:

A seguito di avviso che il Servizio Istruzione pubblica annualmente sul sito del Comune, Il genitore/affidatario compila il modulo di preiscrizione al nido comunale cliccando sul link indicato nello stesso avviso.

Modalità di autenticazione al servizio: Accesso libero

Contatti

Telefono 070 86012666 

Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Cosa serve

Costi e vincoli

Costi:

Il servizio è a pagamento e per definire la retta di frequenza occorrerà partire dal costo mensile per ciascun bambino e determinare gli abbattimenti possibili sulla base dei vari interventi pubblici finalizzati alla riduzione dei costi di frequenza degli asili nido (bonus Inps, Bonus Nidi Gratis, Contributo Comunale tramite fondi RAS 0-6).  In tal modo l’ammontare medio a carico della famiglia fruitrice del servizio è quantificato in 100 euro.

Tempi e scadenze

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
08/04/2024, 12:26

Potrebbero interessarti