CITTÀ GREEN: QUARTU ADERISCE ALLA RETE DEI COMUNI SOSTENIBILI

Quartu sempre più green: l’Amministrazione comunale ha deciso di aderire alla Rete dei Comuni Sostenibili, associazione senza scopo di lucro nata nel 2021 per favorire il processo di transizione dei livelli locali verso i principali obiettivi di sostenibilità in tutti i settori: ambientale, sociale ed economico.

Data:
26 aprile 2024

Visualizzazioni:
371

Quartu sempre più green: l’Amministrazione comunale ha deciso di aderire alla Rete dei Comuni Sostenibili, associazione senza scopo di lucro nata nel 2021 per favorire il processo di transizione dei livelli locali verso i principali obiettivi di sostenibilità in tutti i settori: ambientale, sociale ed economico.

Il Comune di Quartu è già impegnato, in un’ ottica locale, ad impostare politiche di governo facendo leva sui principi della sostenibilità, per contribuire a migliorare la qualità della vita dei cittadini e delle cittadine attraverso uno sviluppo equilibrato dell’economia locale, l’efficientamento delle infrastrutture e servizi, il potenziamento delle opportunità legate al lavoro stabile e di qualità per le nuove generazioni

La Rete dei Comuni Sostenibili è l’associazione nazionale più grande in Europa di ComuniProvinceCittà Metropolitane Regioni che si dedicano allo sviluppo sostenibile e alla territorializzazione degli Obiettivi di Agenda 2030. L’orizzonte è rivolto anche agli Obiettivi 2050 della Commissione Europea di neutralità climatica. La Rete vede fra i suoi soci fondatori ALI (Lega delle autonomie locali), Associazione delle città del Bio, Leganet Srl. L’associazione aderisce all’ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

L’Associazione ha tra i suoi principali obiettivi:

  • misurare, tramite indicatori affidabili e aggiornati, elaborati di concerto con ASVIS  l’effetto delle politiche di governo comunale sugli ambiti considerati dal BES – le 12 dimensioni del Benessere Equo e Sostenibile adottate dal sistema Italia- e dall’Agenda 2030;
  • stimolare la redazione di “Piani di azione per il comune sostenibile” (Agenda Locale 2030) e altri strumenti di pianificazione finalizzati a migliorare gli indicatori e, quindi, la qualità della vita e dell’ambiente;
  • accompagnare i Comuni e le Unioni di Comuni nella partecipazione a bandi europei, statali e regionali relativi alle politiche della sostenibilità, anche in vista dell’attuazione delle nuove linee di intervento definite dall’Unione Europea e dal Governo italiano.

L’Associazione mette a disposizione dei Comuni aderenti professionalità e strumenti utili al raggiungimento degli obiettivi sopra descritti. Tra questi servizi di base, risultano particolarmente importanti:

  • l’elaborazione e la gestione di indicatori quantitativi e qualitativi di livello comunale;
  • la condivisione di buone pratiche;
  • la possibilità di relazionarsi e di collaborare con altri enti locali aderenti;
  • gli strumenti comunicativi utili ad accrescere la visibilità dei progetti locali realizzati e quindi la consapevolezza tra i cittadini dell’importanza delle politiche per la sostenibilità ambientale, sociale ed economica;
  • la redazione di una relazione annuale da utilizzare come base conoscitiva per gli strumenti di programmazione comunale.

L’Associazione, inoltre, può mettere a disposizione per gli aderenti, altri servizi utili quali consulenze per la partecipazione a bandi regionali, nazionali o comunitari, l’affiancamento nella redazione dei “Piani di azione per il Comune sostenibile” e di altri strumenti di pianificazione; infine è possibile usufruire di un percorso di aggiornamento professionale di settore dedicato ai dipendenti del Comune, al fine di fornire un cruscotto di conoscenze capaci di conferire agli enti di riferimento piena autonomia nella gestione di politiche di pianificazione strategica orientate alla sostenibilità nel medio-lungo periodo.

 9235d5b1-4cbf-4f95-966d-e6e6dee50024

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
02/05/2024, 11:39

Potrebbero interessarti