"RASSEGNA QUARTU AUTORI 2024“, ELISA PILIA OSPITE NELLA BIBLIOTECA

Prosegue il programma culturale del Sistema Bibliotecario Urbano Quartu. Un'altro appuntamento nell’ambito di "Quartu Rassegna Autori 2024“, si terrà lunedì 8 aprile 2024 alle ore 17.30 presso Biblioteca Centrale di Quartu in via Dante n. 66/68, con la presentazione del libro "La bambina del vetro" di Elisa Pilia. Nell'occasione dialogherà con l'autrice Francesca Spanu e le letture saranno a cura di Valentina Loi.

Data:
5 aprile 2024

Visualizzazioni:
395

Prosegue il programma culturale del Sistema Bibliotecario Urbano Quartu. Un'altro appuntamento nell’ambito di "Quartu Rassegna Autori 2024“, si terrà lunedì 8 aprile 2024 alle ore 17.30 presso Biblioteca Centrale di Quartu in via Dante n. 66/68, con la presentazione del libro "La bambina del vetro" di Elisa Pilia. Nell'occasione dialogherà con l'autrice Francesca Spanu e le letture saranno a cura di Valentina Loi.

Elisa Pilia, 25 anni, vive a Quartu Sant’Elena, frequenta l’Università di Scienze della Formazione Primaria di Cagliari e svolge da alcuni anni progetti di musica nella scuola dell’infanzia. L’amore per la creatività l’ha portata a sperimentare la pittura e la scrittura. Nel 2021, a seguito della partecipazione al Concorso nazionale “Anni Verdi”, organizzato dall’associazione L’Occhio di Horus APS, ha pubblicato il romanzo breve Ladra di suoni.

Il libro (Il Maestrale 2024): Due narrazioni costruite su due diverse linee temporali si alternano ne "La bambina del vetro". Entrambe hanno la voce di Étienne che, ora con gli occhi innocenti di un dodicenne e ora con il cuore pesante di un ventiseienne, racconta dell'invasione nazista della Francia nell'estate del 1940 e del cammino, intrapreso quattordici anni dopo, per ritrovare un'amica scomparsa nel caos della guerra. In quel caos che ha il lezzo di case bruciate e il suono di fucili e carrarmati per le strade, Étienne conosce una bambina a cui mancano le parole. Aili è ebrea, non ha più una famiglia ed è affetta da afasia. Costretta al silenzio, ha trovato modi nuovi per comunicare. Étienne imparerà da lei che con le sfumature del vetro si possono raccontare storie senza voce. Tempo dopo, nel 1954, la lettera lasciata da un soldato tedesco che aveva rischiato la propria vita per aiutare i due ragazzi, riapre un cassetto della memoria mai davvero chiuso. Fa scattare in Étienne l'impulso a una ricerca che si era ripromesso di non intraprendere. È l'inizio di un'indagine piena di sorprese, ritrovamenti e rivelazioni dove s'intrecciano i fili di legami misteriosi fra Aili e il soldato generoso, e dove saranno ancora le sfumature delle vetrate a dare senso a un passato che sembrava solo da dimenticare. 

Gli eventi, programmati con la collaborazione della Cooperativa Comes, sono come sempre inclusi nelle attività del circuito Città che legge. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare al numero 07086012801 o scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Sarà possibile seguire l'evento anche sulla pagina Facebook "Sistema Bibliotecario Urbano Quartu".

 

Elisa-pilia1

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
05/04/2024, 15:10

Potrebbero interessarti