OK DAL CONSIGLIO ALLA VARIANTE PER I LAVORI FOGNARI IN ZONA MUSICISTI

Il Consiglio Comunale di Quartu Sant’Elena ha licenziato all’unanimità la variante al PUC propedeutica all’esecuzione dei lavori di riordino della rete fognaria nella zona musicisti. Un provvedimento atteso da tempo, e finalizzato ad eliminare le interferenze fra la rete delle acque bianche e quella delle acque nere nel quartiere alle spalle del Viale Colombo.

 

Data:
18 ottobre 2023

Visualizzazioni:
737

Il Consiglio Comunale di Quartu Sant’Elena ha licenziato all’unanimità la variante al PUC propedeutica all’esecuzione dei lavori di riordino della rete fognaria nella zona musicisti. Un provvedimento atteso da tempo, e finalizzato ad eliminare le interferenze fra la rete delle acque bianche e quella delle acque nere nel quartiere alle spalle del Viale Colombo.

 

Gli interventi previsti interesseranno la rete fognaria lungo tutto il tratto della Via dei Musicisti, a ridosso dell’area umida e dell’area sportiva ad essa contigua. Si prevede, fanno sapere gli uffici comunali, anche una parziale mitigazione  del fenomeno degli allagamenti nella zona, che pur se non risolutiva potrà contribuire ad una diminuzione dell’incidenza di circa il 20-30%. I tempi: con il via libera del Consiglio, il gestore Abbanoa potrà procedere subito con la pubblicazione del bando per l’esecuzione dei lavori, con l’obiettivo di aggiudicare l’appalto entro l’inizio del 2024.

 

La svolta: nel marzo di quest’anno il Gestore unico del Servizio idrico integrato, Abbanoa S.p.a. aveva chiesto l’attivazione delle procedure finalizzate all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio con l’adozione della variante urbanistica non sostanziale. L’interlocuzione con gli uffici comunali è stata intensa e reciproca, giungendo ad una definizione delle modalità operative in rapporto alla gestione delle criticità di ordine espropriativo in data 4 ottobre. Alle varie fasi interlocutorie aveva partecipato anche EGAS, le cui osservazioni sono state recepite dagli uffici comunali e tradotte in un’ottica di fattiva e reciproca collaborazione nell’ attivazione della procedura urbanistica di approvazione della variante non sostanziale ai sensi del DPR 327/2001, propedeutica all’esecuzione delle opere.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
18/10/2023, 16:04

Potrebbero interessarti