NELLA SEDE DI VIA DANTE PRENDE IL VIA IL PROGETTO "BENESSERE IN BIBLIOTECA"

Non solo letteratura. L’attività della Biblioteca Centrale di Quartu si espande con nuove iniziative dedicate al benessere personale, con l’intento di favorire l’incontro tra cittadini ed esperti di argomenti specifici.

Data:
10 marzo 2023

Visualizzazioni:
454113

Non solo letteratura. L’attività della Biblioteca Centrale di Quartu si espande con nuove iniziative dedicate al benessere personale, con l’intento di favorire l’incontro tra cittadini ed esperti di argomenti specifici. Nuovi eventi e approfondimenti utili a favorire la coesione sociale e facilitare il superamento della marginalità culturale.

La lettura aiuta mente e corpo, fornisce fondamentali strumenti cognitivi che permettono di affrontare i problemi quotidiani. Le ultime scoperte delle neuroscienze lo confermano e ormai anche negli ospedali, oltre alle cure tradizionali, si legge, si compone, si dipinge, si suona, si danza, si fa teatro. La cultura ha quindi assunto un ruolo chiave anche in questo senso e il Sistema Bibliotecario Urbano intende dare il proprio contributo percorrendo la stessa strada.

La biblioteca è infatti una rilevante risorsa di benessere e di potenziamento creativo per tutti i cittadini, anche per i più piccoli, perché i primi anni di vita sono determinanti nello sviluppo della personalità. È un luogo dove si ha la possibilità di imparare a conoscere i propri bisogni, di entrare in contatto con le proprie emozioni, e magari di raggiungere anche un ottimale benessere fisico e mentale.

Nasce così il progetto “Benessere in biblioteca”, che prevede un ciclo di sei seminari di tre diversi professionisti nel settore delle Neuro-scienze, del coaching e della cura di sé. Il primo è in programma il 13 e 14 marzo p.v. ed è a cura di Matilde Scarpa, Lifecoach e Scrittrice. Il percorso di coaching “Bisogni Autostima Fiducia in sé - Consapevolezza al femminile” punta allo sviluppo della consapevolezza al femminile. I due incontri avranno una durata di circa due ore e durante ogni sessione si affronterà un tema specifico; a conclusione di ogni appuntamento sarà inviata una mail ad ogni partecipante contenente delle attività pratiche a supporto di quanto fatto in sessione, per stimolare e favorire il funzionale fluire evolutivo.

Il secondo percorso è in programma il 27 e 28 marzo, con due seminari di Eliseo Ghisu, Psicologo Psicoterapeuta, dal titolo “Approfondire ed ampliare la coscienza con la psicologia analitica junghiana”. Allievo analista presso l'Associazione per la ricerca in psicologia analitica (ARPA) il docente terrà due seminari, di due ore ciascuno, con le seguenti tematiche: inquadramento storico generale della Psicologia di Carl Gustav Jung nel suo contesto di nascita; la struttura della psiche; il ruolo dell'inconscio personale e dell'inconscio collettivo; il confronto tra coscienza ed inconscio.

Infine lunedì 17 e martedì 18 aprile l’ultimo percorso prevede due seminari della psicologa Federica Melis. Con il suo progetto “Impara a prenderti cura di te” intende promuovere la cultura del benessere psicologico attraverso l'informazione e la condivisione di utili strategie pratiche. Prendersi cura di sé e della propria salute psicologica è possibile e dovrebbe poter essere un regalo prezioso che facciamo a noi stessi. È infatti possibile trasformare le nostre ansie da nemiche ad amiche, perché la differenza la fa il nostro sguardo su di esse.

 

Benessere-in-Biblioteca-1
Matilde-Scarpa-1

 

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
10/03/2023, 12:49

Potrebbero interessarti