PROGETTI COESIONE SOCIALE, UN CORSO DI CUCINA PER GIOVANI IN DIFFICOLTÀ

Entrano nel vivo le attività dei progetti presentati in risposta all’avviso pubblico del Comune di Quartu Sant’Elena finalizzato ad individuare Associazioni di volontariato per la realizzazione di “Progetti di Coesione Sociale” in favore di giovani e di persone in una situazione di vulnerabilità sociale, povertà educativa, perdita di lavoro e disagio esistenziale.

Data:
4 novembre 2022

Visualizzazioni:
415

Entrano nel vivo le attività dei progetti presentati in risposta all’avviso pubblico del Comune di Quartu Sant’Elena finalizzato ad individuare Associazioni di volontariato per la realizzazione di “Progetti di Coesione Sociale” in favore di giovani e di persone in una situazione di vulnerabilità sociale, povertà educativa, perdita di lavoro e disagio esistenziale.

Venerdì 4 novembre, presso la ‘Sala dell’affresco’, ex Convento dei Cappuccini, in via Brigata Sassari, la Fondazione Carlo Enrico Giulini avvierà il corso di cucina previsto dal progetto “La comunità del buon gusto di Quartu Sant’Elena”, rivolto a 24 giovani residenti nel territorio comunale.

I partecipanti, dopo le prime due lezioni di carattere teorico, avranno la possibilità di frequentare la scuola di cucina professionale Accademia del Buon Gusto, nata da un antico desiderio dello chef William Pitzalis di trasmettere la sua passione della cucina ai giovani in stato di vulnerabilità sociale, affinché possano trovare nella cucina il proprio riscatto sociale.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
04/11/2022, 12:16

Potrebbero interessarti