UN GRANDE "PARCO SPORTIVO" A SA FORADA: QUARTU PRESENTA LA DOMANDA DI FINANZIAMENTO AL GOVERNO

Dopo Is Arenas, il Comune di Quartu punta su Sa Forada per tornare ad essere a pieno titolo “città dello sport”. 

Data:
22 aprile 2022

Visualizzazioni:
889

Dopo Is Arenas, il Comune di Quartu punta su Sa Forada per tornare ad essere a pieno titolo “città dello sport”. 

L’Amministrazione si candida all’ottenimento di una quota di risorse PNRR stanziate dal Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio sul capitolo “Sport e Inclusione Sociale” con tre grandi progetti di riqualificazione e rigenerazione sulle aree dei vecchi impianti di Sa Forada e Pitz’E Serra.

L’idea per Sa Forada è quella di un vero e proprio “Parco Sportivo” polivalente, su un’area di oltre 26 mila metri quadri suddivisa in due “cluster” di intervento, dove poter praticare diverse discipline sportive e all’aria aperta in sinergia con l’attiguo impianto del Velodromo (sul quale è in corso una manutenzione straordinaria finanziata con fondi FSC 2014/2020).

In particolare, per il “Cluster” Parco Sportivo Sa Forada 1, si prevede un intervento che comprende:

  • campo di calcio in erba sintetica e strutture di servizio connesse;
  • campo polivalente nell’area adiacente al campo principale (Volley, Basket);
  • campo da calcio a 7.

L’impianto polivalente è connesso strutturalmente al “Cluster” Parco Sportivo Sa Forada 2 nel quale si prevede:

  • la riqualificazione del pattinodromo e dei servizi annessi;
  • la rigenerazione dell’area verde connessa all’impianto fra il Parco Sportivo 1 e 2, dove potranno essere collocati due o più tavoli da tennistavolo adatti alla pratica della disciplina pongistica da parte dei diversamente abili;
  • la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione del pallone geodetico con sostituzione della pavimentazione, delle rampe di accesso e del telo di copertura, atte a consentire di ospitare discipline quali ginnastica artistica, pallavolo e pallacanestro.

Il totale di finanziamento richiesto per i due progetti di intervento (“Cluster”) è di 2 milioni e 500 mila euro, suddivisi in 1 milione e 750 mila euro per il Cluster 1 e di 750 mila euro per il Cluster 2. Vi è infine un terzo progetto riguardante la realizzazione di un bocciodromo attrezzato ed annessa area verde a Pitz’E Serra, con una richiesta di finanziamento pari ad oltre 3 milioni di euro.

L’esito delle candidature al bando Pnrr sarà noto entro circa un mese. L’intervento appena presentato andrebbe a rafforzare ulteriormente gli sforzi di Quartu che vuole tornare ad essere sempre più “città dello sport”, dopo la conferma dell’arrivo dei fondi dal Piano Integrato della Città Metropolitana del progetto di completamento infrastrutturale del compendio di Is Arenas (sa Cora), con annessa riqualificazione ambientale e potenziamento dei servizi sportivi e ricreativi, anch’esso finanziato con 2 milioni e 600 mila euro fra risorse comunali e fondi PNRR.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
24/04/2022, 21:29

Potrebbero interessarti