IL 10 APRILE ALLE 10.30 PRESSO LA VILLA ROMANA COMMEMORAZIONE PER LE VITTIME DELLA MOBY PRINCE

Anche il Comune di Quartu Sant’Elena parteciperà quest’anno, in occasione del 31esimo anniversario, alle commemorazioni della tragedia della Moby Prince, avvenuta davanti al porto di Livorno, a seguito dell’impatto dell’imbarcazione contro la AGIP Abruzzo, petroliera da 127mila tonnellate ancorata lungo la rotta del traghetto.

Data:
8 aprile 2022

Visualizzazioni:
614

Anche il Comune di Quartu Sant’Elena parteciperà quest’anno, in occasione del 31esimo anniversario, alle commemorazioni della tragedia della Moby Prince, avvenuta davanti al porto di Livorno, a seguito dell’impatto dell’imbarcazione contro la AGIP Abruzzo, petroliera da 127mila tonnellate ancorata lungo la rotta del traghetto.

L’Amministrazione comunale ha infatti organizzato una cerimonia in ricordo delle vittime di quella che può essere considerata la più grande sciagura della marineria civile italiana. Domenica 10 c.m. alle 10.30, dalla bellissima cornice della Villa Romana, a Sant’Andrea, la Presidente del Consiglio Rita Murgioni, insieme a una folta rappresentanza di assessori e consiglieri comunali, deporrà alcuni mazzolini di fiori in mare.

La tragedia della Moby Prince avvenne alle ore 22.25 del 10 aprile 1991. Nonostante una velocità di crociera inferiore ai quaranta chilometri all’ora, la nebbia impedì al personale di bordo di vedere la petroliera, che venne così urtata all’altezza di una cisterna, causando in pochi secondi la fuoriuscita di decine di tonnellate di greggio e, anche a causa dello sfregamento delle lamiere, provocando l’accensione dell’incendio.

In pochi secondi le fiamme e il fumo aggredirono l’intera Moby, causando la morte di ben 140 persone, mentre fu soltanto 1 il superstite, che si salvò gettandosi subito in acqua. A più di 30 anni di distanza la strage è ancora senza colpevoli. In attesa di ottenere risposte concrete sulle responsabilità dell’incidente e sulle circostanze che l’hanno determinato è importante tenere i riflettori accesi su questa triste pagina della storia italiana e Quartu intende fare la sua parte.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
08/04/2022, 14:15

Potrebbero interessarti