PASSI AVANTI PER IL CINETEATRO "IL NUOVO" : APPROVATO PROGETTO TECNICO PRELIMINARE

Un altro passo avanti per la rinascita del “Cineteatro” in via Marconi:  è stato approvato in Giunta il 2 febbraio il Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica riguardante il completamento della ristrutturazione del vecchio edificio, per un importo pari a 2 milioni e 200 mila euro. Ora si passerà alla predisposizione del bando e all’affidamento del progetto esecutivo, con tempi previsti di consegna di circa un anno e mezzo a partire dall’inizio dei lavori.

 

Data:
3 marzo 2022

Visualizzazioni:
932

Un altro passo avanti per la rinascita del “Cineteatro” in via Marconi:  è stato approvato in Giunta il 2 febbraio il Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica riguardante il completamento della ristrutturazione del vecchio edificio, per un importo pari a 2 milioni e 200 mila euro. Ora si passerà alla predisposizione del bando e all’affidamento del progetto esecutivo, con tempi previsti di consegna di circa un anno e mezzo a partire dall’inizio dei lavori.

 

 

Il progetto di recupero è finanziato con fondi provenienti dal Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana di Cagliari (CMC), che ha assegnato risorse pari ad un importo complessivo di 168 milioni di euro a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) - periodo di programmazione 2014-2020 per l’attuazione di interventi strategici in favore di Regioni e Città Metropolitane del Mezzogiorno, stanziati con delibera CIPE n° 26/2016.  Più specificamente, il Progetto “Cineteatro Il Nuovo” rientra nei sei interventi inclusi nel “pacchetto” di accordi fra Città Metropolitana di Cagliari e Comune di Quartu Sant’Elena, siglato nel 2018 e ricadente nell’ambito del sopraccitato Patto per lo Sviluppo della CMC.

Il progetto

Fra gli interventi evidenziati nella relazione tecnico-illustrativa vi sono quelli relativi al consolidamento strutturale previsti dalla vigente normativa antisismica, che prevedono l’irrigidimento con tiranti e setti di controventatura della “scatola” scenica in cemento armato, nonché la realizzazione di un “cappotto sismico” attorno alle pareti in pietrame. Il complesso sarà inoltre dotato di vie di fuga ampliate mentre nel piano seminterrato verrà realizzato un nuovo pozzetto di raccolta acque di falda, da convogliare nella rete esterna attraverso nuove pompe di drenaggio.

Sul nuovo profilo della facciata si prevede un leggero arretramento delle vetrate a tutta parete, con un gioco di sfalzamento sui piani verticali in grado di dare profondità al profilo dell’edificio che al livello superiore continuerà nella vetrata a tutta parete della zona bar, diagonale rispetto alla facciata.

Cenni storici

L’introduzione di una novità, il cinematografo, a Quartu Sant’Elena si deve a Salvatore Capra, appartenente ad una famiglia di imprenditori piemontesi stabilitisi in Sardegna nel 1700. Il primo locale di pubblico spettacolo cinematografico sorse nel 1907 nella via Nazionale, oggi Marconi: un cortile con tetto ligneo, con regole attualissime. Nel 1910 la licenza venne revocata, come per tutti i locali con tetto in legno. Nel 1947 viene realizzato dai figli di Salvatore, Francesco e Giovanni Capra un nuovo locale per spettacoli all’aperto:  il Cinema Arena, ancora sulla via Marconi. Nel 1951 essi fondano in un’area contigua il Cinema Teatro “Il Nuovo”. A quell’anno risale la redazione del progetto relativa all’edificato complementare alla arena all’aperto. Tra richiesta dei permessi, loro rilascio e realizzazione dell’immobile si arrivò alla seconda parte del 1953. L’arena per spettacoli estivi a cielo aperto venne poi soppressa e l’area fu occupata da edifici residenziali.

Negli anni ’80 il cinema fu chiuso, in quanto non rispondente alla normativa vigente per locali di pubblico spettacolo. Vi furono poi una serie di interventi di riqualificazione, ristrutturazione e consolidamento, a partire dal 1985 e poi dal 2006 in avanti fino al 2013.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
03/03/2022, 14:00

Potrebbero interessarti