IL COMUNE ACQUISTERÀ L'EX DISTILLERIA CAPRA PROGETTO CON L'UNIVERSITÀ PER LA FABBRICA DELL'INNOVAZIONE

L’Amministrazione comunale di Quartu intende far rinascere il quartiere di Cepola, partendo dall’acquisto dell’Ex Distilleria Capra. 

Data:
1 marzo 2022

Visualizzazioni:
856

L’Amministrazione comunale di Quartu intende far rinascere il quartiere di Cepola, partendo dall’acquisto dell’Ex Distilleria Capra.  Dopo il via libera della Giunta, ieri è arrivato il sì del Consiglio, e ora si potrà quindi procedere all’accensione del mutuo e alla riqualificazione, con conseguente riconversione, del complesso. Il recupero di quello che è un perfetto esempio di architettura industriale, adattando gli spazi originali attraverso un riassetto funzionale degli stessi, consentirà di restituire alla città un’area strategica e di grande rilevanza storico-culturale.

Il complesso dell’Ex Distilleria Capra è uno dei simboli di quella memoria imprenditoriale che, assieme al compendio delle Ex Fornaci Picci e Maxia, ha fatto di Quartu uno dei più importanti nuclei industriali del Sud Sardegna nel periodo compreso tra metà Ottocento e primo Novecento. Straordinari esempi di archeologia industriale che sono pronti a riprendere vita grazie al lavoro dell’Amministrazione, che per entrambi ha già studiato concreti progetti di rinascita.

In particolare la struttura di piazza Santa Maria rientra nell’ambito del Piano Particolareggiato di Recupero ‘Cepola - Sant’Efisio’, approvato dal Consiglio Comunale e recepito nel PUC vigente. L’immobile, già compreso all’interno dell’Area Programma perimetrata come ambito di progettazione unitaria di iniziativa pubblica, è stato infatti classificato ‘di interesse pubblico’.

Di concerto con l’Università di Cagliari, l’Amministrazione ha deciso di aderire a un avviso pubblico dell’Agenzia per la Coesione Territoriale. Si tratta di una manifestazione di interesse che invita alla candidatura di idee progettuali da ammettere ad una procedura negoziale finalizzata al finanziamento di interventi di riqualificazione e rifunzionalizzazione di siti per la creazione di ecosistemi dell’innovazione nel Mezzogiorno.

Nel caso specifico, i locali e l’area della ex Distilleria Capra sono stati individuati come sede ideale della proposta progettuale intitolata ‘FARM – Fabbrica dell’innovazione per Ambiente, Ricerca e Mobilità’, presentata dall’Università di Cagliari, con il Comune di Quartu identificato come partner dell’iniziativa, insieme a ENEL X, ENEL Centro Studi, EY Advisory S.p.A. e Fondazione di Sardegna.

Compatibilmente con le condizioni attuali e con le norme del Piano di Recupero ‘Cepola - Sant’Efisio’, per il complesso è previsto un approccio conservativo, in considerazione del valore storico che lo stesso rappresenta all’interno del nucleo di antica e prima formazione del centro abitato, nonché del valore di memoria per la comunità e per la cultura industriale e imprenditoriale quartesi, metropolitani e regionali.

L’Amministrazione aveva pertanto delegato l’Università degli Studi di Cagliari, in qualità di soggetto proponente ed organismo di ricerca, alla candidatura della su menzionata idea progettuale. E successivamente, il 31 dicembre u.s., la Commissione incaricata dall’Agenzia per la Coesione Territoriale ha valutato e approvato il progetto ‘FARM – Fabbrica dell’innovazione per Ambiente, Ricerca e Mobilità’, da realizzarsi appunto nei fabbricati dell’Ex Distilleria Capra.

A seguito di ciò l’Amministrazione ha avviato le contrattazioni con gli Eredi Capra e con il curatore fallimentare dell’immobile, convenendo nell’interesse all’acquisto per l’importo complessivo di € 1.000.000 più I.V.A. Una cifra che fa segnare un importante decremento (da 3 a 1 milione) rispetto all’iniziale richiesta, precedente i sei tentativi di vendita all’asta. La cifra pattuita, che appare economicamente congrua rispetto ai prezzi di mercato, qualora il progetto non fosse finanziato sarà pagata grazie al mutuo ordinario a tasso fisso richiesto alla Cassa Depositi e Prestiti.

Col via libera del Consiglio Comunale, arrivato ieri, l’iter procedurale prosegue, con l’obiettivo di riscoprire un importantissimo complesso di archeologia industriale nell’area di Cepola, all’interno del nucleo storico della Città di Quartu.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
01/03/2022, 14:03

Potrebbero interessarti