CON LA PRO LOCO NEL SOLCO DELLA TRADIZIONE: DAL MIRACOLO DI NATALE AL QUARTESE DELL'ANNO

Concerti, mostre, libri, teatro… il Natale quartese è un continuo succedersi di eventi e manifestazione, grazie al calendario studiato dall’Amministrazione a seguito del bando apposito e alla collaborazione con l’Associazione Enti Locali per gli spettacoli. Ma non solo. Altri appuntamenti sono in programma grazie alla collaborazione con l’Associazione Pro Loco, tutti nel solo della tradizione.

Data:
16 dicembre 2021

Visualizzazioni:
664

Concerti, mostre, libri, teatro… il Natale quartese è un continuo succedersi di eventi e manifestazione, grazie al calendario studiato dall’Amministrazione a seguito del bando apposito e alla collaborazione con l’Associazione Enti Locali per gli spettacoli. Ma non solo. Altri appuntamenti sono in programma grazie alla collaborazione con l’Associazione Pro Loco, tutti nel solo della tradizione.

La prima giornata del Natale quartese organizzato dalla Pro Loco cittadina, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, è in programma giovedì 16 dicembre. Anche quest’anno infatti la città partecipa al ‘Miracolo di Natale’, manifestazione ideata da Gennaro Longobardi, che mira a promuovere un’attività solidale a favore delle famiglie indigenti. A pochi giorni dalle festività natalizie, i cittadini, le imprese e le istituzioni sono chiamati a contribuire con un dono, preferibilmente generi di prima necessità, vestiario e giochi per bambini. Con il contributo delle Conferenze Vincenziane la raccolta verrà poi smistata ai bisognosi. Dopo la settimana di preraccolta svoltasi nei diversi market della città, l’evento finale interesserà l’intera giornata, dalle 9 alle 21, e si svolgerà nel sagrato della Basilica di Sant’Elena, dove saranno presenti anche le scolaresche che reciteranno dei canti natalizi.

Mercoledì 22 dicembre, alle 17, spazio all’ormai tradizionale premiazione del Quartese e della Quartese dell’anno. La cerimonia, giusta ormai alla 21esima edizione, prevede la partecipazione di una rappresentanza della Giunta e del Consiglio comunale, che insieme al Presidente della Pro Loco consegneranno il riconoscimento ai due prescelti. Nella stessa occasione verrà presentato anche il calendario storico/artistico. Ogni anno l’associazione sceglie un contenuto caratterizzante la città, un tema della tradizione, da raccontare con immagini e approfondimenti testuali. Per il 2022 la scelta è ricaduta sulla promozione dei piatti tipici locali; il titolo di questa edizione è infatti ‘Ita papaus oi – Cosa mangiamo oggi?’. Location d’eccezione sarà la Sala Affreschi dell’ex Convento dei Cappuccini di via Brigata Sassari.

Terzo appuntamento in programma il 6 gennaio, nella giornata che andrà a chiudere le festività natalizie. Per l’occasione, in collaborazione con il Comitato di Sant’Elena, è in programma una piccola sfilata per le vie del centro, dove, con una rappresentazione teatrale si potrà vivere l’arrivo dei Re Magi presso il presepe vivente allestito nella Basilica di Sant’Elena Imperatrice. La presenza della Befana farà felici i bambini, che riceveranno dalla stessa la tradizionale calza con i doni. La parte finale della serata, nella navata centrale dell’edificio religioso, si concluderà con il suggestivo concerto del coro polifonico di Meana Sardo, composto da ben 40 cantanti.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
16/12/2021, 13:44

Potrebbero interessarti