EX FORNACI, OK AL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE. ARRIVANO I FONDI DEL MINISTERO

Il recupero delle ex Fornaci Picci diventa finalmente realtà. Quartu si aggiudica una quota dei fondi per la riqualificazione urbana nell’ambito del “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’Abitare” (PinQua), assunto sotto la guida del Ministero per le infrastrutture  e ulteriormente rinforzato coi fondi del Pnrr.

Data:
8 ottobre 2021

Visualizzazioni:
1814

Il recupero delle ex Fornaci Picci diventa finalmente realtà. Quartu si aggiudica una quota dei fondi per la riqualificazione urbana nell’ambito del “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’Abitare” (PinQua), assunto sotto la guida del Ministero per le infrastrutture  e ulteriormente rinforzato coi fondi del Pnrr.

 L'ufficialità è arrivata  il 7 ottobre, con la firma del ministro Giovannini sul decreto di assegnazione dei fondi che grazie all’iniezione di 2,8 miliardi di euro a valere sul Pnrr finanzieranno 159 progetti in tutta Italia. Quartu insieme ad altre tre città in Sardegna è nell’elenco dei beneficiari che con le loro proposte sono riusciti ad entrare nella graduatoria del Ministero. 

In città arriveranno 14  milioni e trecentoquarantatre mila euro, destinati a cambiare il volto di un’area strategica non solo per Quartu ma nel più ampio contesto metropolitano, con un progetto che trasformerà la vecchia fabbrica di laterizi in un  moderno polo multifunzionale, capace di attirare energie e innovazione in un originale mix di risorse: saranno presenti ampi spazi pubblici, servizi, aree verdi, piste ciclabili ed una quota di fondi, di pari importo a quella ministeriale, verrà destinata all’housing sociale di qualità. “I 15 milioni dello Stato sono destinati ai servizi, il social housing sarà finanziato dal partenariato privato che è associato al finanziamento pubblico. Ora si avvia il procedimento di ricerca dei partners per il segmento che riguarda il partenariato pubblico-privato”, spiega l'Assessore all'Urbanistica Aldo Vanini.

Mesi fa il Comune di Quartu Sant’Elena aveva affidato all’ATI costituita da Sinloc SpA e Studio Professionisti Associati Srl il servizio di supporto tecnico-finanziario per la predisposizione di una proposta preliminare per la riqualificazione e valorizzazione delle ex Fornaci Picci, su un’area di oltre 50 mila metri quadri.

Nei prossimi 30 giorni il Comune dovrà rimodulare il cronoprogramma degli interventi e rimandare al Ministero l’adesione ufficiale che certifica la volontà di procedere con il progetto di riqualificazione. Entro i successivi 210 giorni dovrà essere presentato il progetto definitivo. L’inizio dei lavori è previsto a fine 2022.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
08/10/2021, 17:22

Potrebbero interessarti