SCIAMPITTA 2021 ENTRA NEL VIVO

Dopo il prologo di venerdì 27 agosto, con la conferenza-convegno sulle launeddas nella cultura campidanese, a partire da venerdì 10 settembre entra nel vivo l’edizione 2021 di Sciampitta.

Data:
1 settembre 2021

Visualizzazioni:
2289

Dopo il prologo di venerdì 27 agosto, con la conferenza-convegno sulle launeddas nella cultura campidanese, a partire da venerdì 10 settembre entra nel vivo l’edizione 2021 di Sciampitta. La prima serata è in programma a Maracalagonis, poi da sabato 11 si torna a Quartu, con tutte le associazioni pronte a scatenarsi al ritmo delle musiche tradizionali.

Quest’anno parteciperanno alla manifestazione gruppi provenienti dalla Romania, dall’Ungheria, dalla Bulgaria e dalle Marche; sarà inoltre presente il gruppo Machapu, originario delle Ande. E accanto all’Associazione Città di Quarto 1928, storica organizzatrice dell’evento, sono previsti tanti altri contributi dell’Isola, con le associazione Incontri Musicali, Cuncordia a Launeddas e Nodas, il Gruppo Fedora Putzu di Selargius, i Dorian, la Scuola Danza Eshal Emerald Oriental. In programma anche i contributi della Scuola Civica di Musica Luigi Rachel, di Lorenzo Denotti a Cuncordia, di Francesco Scalas, di Lavinia Viscuso e di Peppino Patteri.

Sabato 11 settembre l’apertura della manifestazione in città prevede alle 20 la tradizionale Messa dei Popoli nella Basilica di Sant’Elena Imperatrice, mentre gli spettacoli quest’anno tornano come da tradizione nel centro cittadino, in piazza Mercato Civico. Lunedì 13 i gruppi ospiti verranno accolti dall’Amministrazione comunale nella Sala degli Affreschi dell’ex Convento dei Cappuccini per l’incontro di benvenuto e lo scambio dei doni. Incontro che assumerà poi gusti tradizionali in senso ancora più stretto e tangibile dalle 13 per l’appuntamento con la cucina etnica. Mercoledì 15 la chiusura della rassegna con la diretta su Videolina.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
01/09/2021, 13:02

Potrebbero interessarti