Protocollo d'intesa tra Comune e ANMIC, cresce l'offerta di servizi per le persone disabili

Una forte sinergia tra l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili (ANMIC), per supportare e tutelare i cittadini con disabilità e le loro famiglie che risiedono nel territorio comunale, con l’obiettivo finale di ampliare la gamma dei servizi in città e formulare ipotesi migliorative a favore della popolazione locale. Oggi la firma del Protocollo d’intesa tra le parti che suggella l’accordo e pone solide basi per il futuro.

Data:
24 maggio 2024

Visualizzazioni:
1113

Una forte sinergia tra l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili (ANMIC), per supportare e tutelare i cittadini con disabilità e le loro famiglie che risiedono nel territorio comunale, con l’obiettivo finale di ampliare la gamma dei servizi in città e formulare ipotesi migliorative a favore della popolazione locale. Oggi la firma del Protocollo d’intesa tra le parti che suggella l’accordo e pone solide basi per il futuro.

A conclusione della proficua concertazione intercorsa in merito alle tematiche riguardanti le Politiche Sociali e in modo particolare la disabilità, nell’Ex Convento dei Cappuccini, alla presenza del Sindaco Graziano Milia e del delegato dell’ANMIC Fabrizio Rodin, è stata messa nero su bianco l’intesa per l’avvio di un percorso condiviso volto a incentivare i servizi e le attività sociali in materia di assistenza e tutela alle persone diversamente abili.

L’ANMIC, Ente Nazionale di tutela e rappresentanza delle persone con disabilità, risulta avere quasi 1200 tesserati riferibili all’area vasta di Quartu, di cui oltre 400 residenti nel Comune, che necessitano di attività di informazione e consulenza. E proprio per andare incontro a questi cittadini entro pochi mesi aprirà in città uno sportello dedicato.

Il protocollo d’intesa firmato oggi permetterà innanzitutto di incentivare l’attività di informazione, orientamento e consulenza per l’accesso a benefici comunali regionali e statali a favore di persone con disabilità. Inoltre, facilitando l’accesso alle opportunità offerte dalla legge, gli stessi disabili e le loro famiglie verranno supportati nell’esercizio e nella difesa dei propri diritti.

Nel dettaglio, con riferimento alle persone diversamente abili, si intende ampliare la possibilità di presentazione telematica delle varie istanze, verranno promosse attività di informazione e orientamento per l’accesso a servizi e benefici, saranno potenziate le attività di consulenza personalizzata e quelle di socializzazione e svago, anche nell’ottica di un alleggerimento del carico assistenziale per le famiglie.

Con la firma del protocollo d’intesa mettiamo un altro mattoncino per la costruzione di una Quartu a misura di cittadino, pronta ad accogliere e ad abbattere le barriere. Per questo voglio ringraziare l’ANMIC che porta in città la propria competenza e la propria professionalità - il commento del Sindaco Graziano Milia -. Continua a crescere l’offerta di servizi, in questo caso per fare in  modo che anche le persone con disabilità siano nelle condizioni di poter scegliere liberamente della propria vita. Un passo in avanti quindi verso il ‘pieno ed uguale godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali’, che è un principio fondamentale della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità”.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
24/05/2024, 12:53

Potrebbero interessarti