MONUMENTI APERTI, 26 SITI VISITABILI MA SONO TANTE ANCHE LE INIZIATIVE SPECIALI

Tutto pronto a Quartu per l’appuntamento con Monumenti Aperti, in programma in città sabato 4 e domenica 5 maggio, nel primo weekend di rassegna dell’edizione 2024, intitolata ‘Spazio per i sogni’. Sono 26 i siti storico-archeologici aperti per l’occasione; ma la visita alle strutture e agli edifici che hanno caratterizzato il passato della città, e in alcuni casi anche il presente, non sarà l’unica occasione per godersi un po’ di tempo all’insegna della cultura.

Data:
2 maggio 2024

Visualizzazioni:
4602

Tutto pronto a Quartu per l’appuntamento con Monumenti Aperti, in programma in città sabato 4 e domenica 5 maggio, nel primo weekend di rassegna dell’edizione 2024, intitolata ‘Spazio per i sogni’. Sono 26 i siti storico-archeologici aperti per l’occasione; ma la visita alle strutture e agli edifici che hanno caratterizzato il passato della città, e in alcuni casi anche il presente, non sarà l’unica occasione per godersi un po’ di tempo all’insegna della cultura.

Sono infatti tantissimi gli appuntamenti in programma per accompagnare la due giorni quartese dedicata al turismo culturale. Dalle mostre ai concerti, dai balli al live painting, dai giochi alla letteratura: un lungo elenco di attività per non fermarsi alla mera visita dei siti storico-archeologici ma rendere pienamente coinvolgenti le giornate e vivere la città a tutto tondo.

Sabato 4, a partire dalle 16, a cura degli Scout Assoraider, in programma canti, giochi e dimostrazioni di tecniche scout nel piazzale della chiesa del Sacro Cuore. Previsti inoltre diversi spettacoli a cura della Scuola Civica di Musica: all’Ex Montegranatico, sempre dalle 16 concerti di musica moderna, dal canto moderno di Noemi Balloi alla chitarra elettrica di Giacomo Deiana, sino alla batteria e alle percussioni di Emanuele Pusceddu e Marco Puddu; alla stessa ora nella chiesa di Santa Maria di Cepola concerti di pianoforte con le classi di Melania Bertolo e nella chiesetta di Bonaria - Ex Oratorio delle Anime di chitarra classica con la classe di Davide Mocci. Ma anche domenica ci sarà ampia scelta: dalle 10.30 all’Ex Montegranatico concerti di canto barocco della classe di Ettore Agati, e poi di canto moderno e di pianoforte delle classi di M. Marta Medas, Francesca Piroddi, M. Silvia Cadevano e Roberto Zonca; nella chiesa di Sant'Efisio dalle ore 16.30 concerti di violino delle classi di Anna Floris e di chitarra classica di Mirella Piras.

Musica d’autore anche all’Ex Caserma dei Carabinieri di via Roma: sabato alle 17 ecco il concerto del coro dell'Università della Terza Età. E domenica mattina alle 10, nel cortile interno della Biblioteca centrale di via Dante, spazio al concerto strumentale a cura delle classi di indirizzo musicale dell'Istituto Comprensivo n. 1 ‘Porcu Satta’. Saranno eseguite musiche al flauto traverso, pianoforte, percussioni e chitarra su repertorio classico e moderno di varie epoche.

L’Università della Terza Età propone anche momenti dedicati al ballo sardo. Sabato 4 a partire dalle 11 a Sa Dom’e Farra, con il gruppo della classe di Gianni Orrù, e domenica 5 dalle 17, con il gruppo diretto da Elena Perra. Spazio alla tradizione anche con la gara poetica campidanese che in entrambe le giornate, dalle 19 alle 20, si terrà presso l’ex museo etnologico oggi cuore pulsante del folklore cittadino e sede del museo multimediale della poesia improvvisata. Nell’occasione l’associazione Rimas presenterà la gara poetica in lingua campidanese con improvvisatori locali, introdotta e presentata da Antonio Pani.

Al patrimonio identitario locale si affiancheranno però anche iniziative legate a culture diverse. In particolare sabato alle 17, al Parco di Molentargius, con ingresso da via Don Giordi, ecco la Danza del leone e del drago. Lo spettacolo della storica e plurititolata Scuola di Kung e Taijiquan, la Wudang You Xuande Dandao Institute di via Genova, godrà della performance dei suoi atleti, che mostreranno i vari stili marziali di Kung fu.

Non mancherà neanche la letteratura, con la presentazione del libro del professor Fabio Parascandolo ‘Le metamorfosi dello sviluppo. Genealogia della crisi globale e logoramenti mediterranei della modernità’; la lettura iconografica sarà a cura della dottoressa Alessandra Carta. L’appuntamento è previsto domenica 5 alle 17.30 nella chiesa di Santa Maria di Cepola.

Nella torre di Su Forti, sabato e anche domenica, esperienze di radiocomunicazione con cimeli della Seconda Guerra Mondiale: il Gruppo Scout Agesci Quartu 1 Kelly allestirà infatti una postazione di radiocomunicazione ambientata alle ore 14 locali del 17 febbraio del 1943, quando le fortezze volanti degli alleati iniziarono lo spezzonamento di Quartu, Cagliari e Gonnosfanadiga. E l’esposizione di cimeli bellici risalenti allo stesso periodo è prevista anche presso i fortini del Poetto, nella zona di torre Carcangiolas e nei fortini circostanti, di via Tharros, Falsa Chiesetta e del Simbirizzi. In piazza Luigi Olla invece sarà visitabile la mostra di modellini navali statici a cura dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia.

Protagonisti della due giorni di Monumenti Aperti in città anche gli artisti di Sardegna, in collaborazione con Art Touch agenzia servizi d'arte di Ileana Piga. Nella chiesa di San Giovanni Evangelista saranno presenti Roberta Spina (esposizione e live painting), Fabio Stocchino (esposizione), Lello Demuro (esposizione mattina del 4 e pomeriggio del 5), Gualtiero Capra (esposizione), Stefania Marotto (live painting il 5 mattina), Julieta Perez (esposizione e live painting), Valentino Setzi (impagliatore con dimostrazione dal vivo); nella Cantina Cesare Fois ecco Andrea Melis (esposizione), Luisa Schirru (esposizione), Massimiliano Ibba (esposizione), Eleonora Lai (dalle 18 del 4 maggio live painting), Corrado Casula (esposizione), Lello Demuro (pomeriggio del 4 e mattina del 5 esposizione), Stefania Marotto (esposizione il 4 pomeriggio), Efisio Tidili (esposizione), Salvatore Mereu (esposizione), Luca Palmas (esposizione e live painting); a Sa Dom’e Farra, infine, esposizione dei quadri di Ignazio Cabras e Live painting a cura di Roberto Albano.

E appunto tra arte e musica il gran finale andrà in scena al Nuraghe Diana domenica alle 18.30. La scuola di musica NAMM e l'artista Roberta Spina si incontrano per dialogare attraverso un'opera d'arte unica, che nascerà, live, dall'incontro tra musica e pittura, nella suggestiva location di Is Mortorius in un momento di pura creatività. Il NAMM Live è un evento nel quale gli artisti e le band si susseguono durante lo spettacolo, proponendo un repertorio di brani scelti tra i pezzi cardine della musica contemporanea, e spaziando quindi dal Rock al Blues, dal Jazz al Funk, per arrivare sino alle hit dei giorni nostri.

 

Questo l’elenco completo dei siti di interesse storico-archeologico che apriranno a Quartu:

  1. Chiesa di San Luca
  2. Chiesa di Sant'Agata
  3. Chiesa del Sacro Cuore
  4. Cimitero monumentale e Chiesa San Pietro di Ponte
  5. Chiesetta di Bonaria Ex Oratorio delle Anime
  6. Chiesa di Santa Maria di Cepola
  7. Chiesa e sacrestia di Sant'Efisio
  8. Chiesa di San Giovanni Evangelista con Cripta e Presbiterio
  9. Chiesa di Nostra Signora del Buoncammino
  10. Villa Romana
  11. Ex Montegranatico
  12. Cappella e Asilo G.B.Dessi Dedoni
  13. Casa Basciu Deiana
  14. Casa Museo Sa Dom'è Farra
  15. Ex Caserma dei Carabinieri
  16. Ex Convento dei Cappuccini
  17. Antico Macello - biblioteca e archivio storico
  18. Nuraghe Diana
  19. Parco Naturale Regionale Molentargius, Saline
  20. Piazza Luigi Olla Complesso Monumentale
  21. Fortino falsa chiesetta
  22. Torre Carcangiolas e fortini circostanti
  23. Fortino Torre militare “Torre Su Forti”
  24. Fortini Simbirizzi
  25. Fortino di via Tharros
  26. Cantina di Casa Fois

Questo l’elenco completo dei volontari che contribuiranno alla realizzazione dell’iniziativa a Quartu:

Scuole:

  • Istituto comprensivo 1
  • Istituto comprensivo 2
  • Istituto comprensivo 4
  • Istituto comprensivo 6
  • Liceo Classico e delle Scienze Sociali "B. R. Motzo"
  • ISS "P. Levi"

Associazioni:

  • Scout Agesci "Quartu 1"
  • Scout Agesci "Quartu 3"
  • Scout Assoraider
  • Pro-Loco Quartu Sant'Elena
  • GVV - Gruppo di Volontariato Vincenziano
  • Casa Futuro Onlus
  • Università della terza età
  • Associazione Nazionale Carabinieri
  • Associazione Nazionale Marinai d'Italia
  • Associazione Boxis Campidanesas
  • Dott.ssa Patrizia Zuncheddu
  • Associazione per il Parco di Molentargius
  • RTI Molentargius aperto al mondo
  • Comitato di quartiere Margine Rosso
  • Assfort
  • Amici dei fortini
  • Scuola civica di Musica
  • Wudang You Xuande Dandao Institute
  • Volontari liberi
  • Artisti di Sardegna in collaborazione con Art Touch Agenzia Servizi D'arte di Ileana Piga

Ulteriori informazioni su i siti aperti e sulle attività in programma sono disponibili sul sito dedicato, a questo link.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
02/05/2024, 20:58

Potrebbero interessarti