QUARTELLO, PASSI AVANTI PER LA BRETELLA "GREEN" FRA VIA CECOSLOVACCHIA E VIA ITALIA

Subito il via alla prima fase progettuale per il collegamento fra Via Cecoslovacchia e Via Italia nella zona di “Quartello” col Progetto di Fattibilità Tecnico Economica per un’opera “green” e sicura che comprende doppie corsie su entrambi i lati, aiuola centrale e fasce verdi laterali, con marciapiedi ornati da verde ombreggiante, fonoassorbente ed amico dell’ambiente.

Data:
30 novembre 2023

Visualizzazioni:
760

Subito il via alla prima fase progettuale per il collegamento fra Via Cecoslovacchia e Via Italia nella zona di “Quartello” col Progetto di Fattibilità Tecnico Economica per un’opera “green” e sicura che comprende doppie corsie su entrambi i lati, aiuola centrale e fasce verdi laterali, con marciapiedi ornati da verde ombreggiante, fonoassorbente ed amico dell’ambiente.

L’Amministrazione Comunale di Quartu S.Elena ha scelto l’ultima fra le tre possibili proposte progettuali per la realizzazione della bretella di collegamento fra il quartiere e il centro urbano: un’opera ad elevata portata di servizio, che per le sue caratteristiche sarà in grado di garantire un ulteriore grado di mitigazione ambientale ed una maggior sicurezza della circolazione stradale.

L’importo stimato per l’esecuzione dell’intera opera è di 3 milioni e 465.000 euro, di cui al momento disponibili 1 milione ed 800 mila euro, 600 mila provenienti da contributo regionale e 1 milione e 200 mila da cofinanziamento comunale. “Si procederà con un approccio modulare, andando subito a sviluppare la fase esecutiva relativa agli importi disponibili, in attesa di ulteriori finanziamenti”, spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Mauro Conti. “L’opzione progettuale che è stata scelta presenta anche un elevato grado di coerenza con le  linee guida Pums, il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile, adottate dalla nostra Amministrazione. Attualmente” prosegue l’assessore, “è in corso l’elaborazione del Pums e del Biciplan comunale, in cui si ipotizza la creazione di un’importante area di scambio per la mobilità ciclabile in prossimità dello svincolo tra le vie Italia e Norvegia, in connessione diretta con la via Cecoslovacchia, dove verrà localizzato un vero e proprio itinerario ciclabile”.

Più nel dettaglio, si legge negli allegati alla delibera di approvazione , il progetto della bretella di collegamento fra via Italia e via Cecoslovacchia prevede una larghezza complessiva pari a 26.50 metri con fasce verdi di larghezza pari a 2 m su ciascun lato. Delle due corsie di marcia su entrambi i lati, una per lato sarà percorsa dai bus di linea. La sede stradale sarà composta da due corsie per senso di marcia di cui quelle interne di larghezza pari a 3 m e quelle esterne di larghezza pari a 3,5 m. Banchine carrabili di larghezza pari a 0,5 m. I sensi di marcia saranno separati da un’aiuola spartitraffico di larghezza pari a 1 m per riprendere la tipologia delle viabilità contigue all’intervento. Si prevedono una pista ciclabile di larghezza pari a 1,5 m e un marciapiede di 2 m di larghezza su ambo i lati. Completano l’intervento le fasce verdi di 2 m per lato che oltre a garantire un miglior inserimento paesaggistico permetteranno di ridurre l’impatto acustico verso gli ambienti circostanti risultandone una migliore mitigazione ambientale generale.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
30/11/2023, 10:36

Potrebbero interessarti