"RIPENSARE LA E LE CITTÀ" TRA TEATRO, MUSICA, DANZA, LIBRI, CINEMA E ANCHE GIOCHI

Non si ferma l’ondata di cultura che ha investito Quartu in questi mesi nell’ambito della rassegna “Ripensare la e le città”, voluta e finanziata dall’Amministrazione comunale e realizzata grazie al contributo delle associazioni del territorio. Un calendario che include cinema, teatro, letteratura, musica e non solo: un’offerta indubbiamente variegata che sta coinvolgendo tutta la cittadinanza e attirando a Quartu abitanti degli altri Comuni della Città Metropolitana e turisti, rafforzando così la posizione della città nel contesto regionale.

Data:
6 ottobre 2023

Visualizzazioni:
1498

Non si ferma l’ondata di cultura che ha investito Quartu in questi mesi nell’ambito della rassegna “Ripensare la e le città”, voluta e finanziata dall’Amministrazione comunale e realizzata grazie al contributo delle associazioni del territorio. Un calendario che include cinema, teatro, letteratura, musica e non solo: un’offerta indubbiamente variegata che sta coinvolgendo tutta la cittadinanza e attirando a Quartu abitanti degli altri Comuni della Città Metropolitana e turisti, rafforzando così la posizione della città nel contesto regionale.

Lunedi 9 ottobre via agli eventi già alle 17, presso i Giardini di via Marghine, con un laboratorio teatrale – in programma anche due giorni dopo alla stessa ora nello stesso posto - ideato e curato dall’Associazione Culturale Ananchè, promotrice dell’arte partecipativa, che mette al centro la visione dell’uomo come essere in primo luogo creativo, generatore di azioni dalle spiccate caratteristiche politiche e sociali. Alle 18 poi torna il Dorian Festival, organizzato dall’associazione omonima, con la presentazione del libro “La Rinnegata” di Valeria Usala presso la Biblioteca Centrale. Dando voce a una donna dimenticata, una donna che ha deciso di resistere contro tutto e tutti, la giovane autrice rompe il silenzio che avvolge una storia in cui la Sardegna è protagonista attraverso la sua natura, le sue leggende e le sue contraddizioni, una storia di coraggio e rinuncia, di amore e potere, di rinascita e speranza.

L’appuntamento in biblioteca centrale si rinnova anche due giorni dopo, mercoledì 11 ottobre, con il progetto dal titolo “None Excluded - Nessun escluso”, che punta a promuovere una maggiore sinergia fra istituzioni locali, scuole e famiglie, al fine di rilanciare la dinamica sociale di “comunità collaborativa”, per contrastare qualsiasi forma di discriminazione e violenza. Nella biblioteca di Flumini, in via Mar Ligure, è invece in programma un’altra puntata dell’workshop formativo, organizzato dalla Cooperativa Vox Day, dedicato alle mamme, ai genitori e alle bambine, sulla ciclicità femminile, tenuto dalla scrittrice ed educatrice mestruale Laura Capossele, curatrice dei laboratori letteral/pedagogici ‘Da bambina a Donna’.

Giovedì 12 in via Eligio Porcu, presso l’Antica Casa Olla alle 19 sarà proiettato il documentario “Quando scappavamo col cappotto sul pigiama”, cui farà seguito il monologo teatrale di e con Pierpaolo Piludu “Famiglia Puddu”; l’evento è organizzato dall’associazione Cada Die Teatro. Poche centinaia di metri più avanti, a Sa Dom’e Farra alle 20, la cooperativa Vox Day propone ‘Janas de Lunas - White Light / Black-Moon’, un reading multimediale tratto dal libro “White Light”, con testi di Davide Catinari e musiche eseguite da Samuele Dessi, Mario Marino e Carlo Addaris. Presso il negozio Primigi di via Colombo nuovo appuntamento con il Gruppo E-Motion e il suo Our Sea - Laboratorio di danza, teatro e scrittura, per il quale è previsto il bis il giorno dopo alla stessa ora.

Nel weekend poi si intensificano ulteriormente le iniziative, sia in centro che nel litorale. Venerdì 13 ottobre si rinnova l’appuntamento con l’EcoFestival 2023. La mattina farà tappa nella scuola di via Tiziano, dove si potrà consultare e apprezzare il Museo Multimediale Itinerante Andrea Parodi, che contiene centinaia di ore di registrazione audio e video, fruibili gratuitamente da appassionati e curiosi. Alle 15 invece presso l’Istituto Comprensivo Maria Lai è in programma il seminario “Your Song”, tenuto da Gino Marielli dei Tazienda, la storica band sarda, conosciuta e stimata ben oltre i confini isolani. E sempre in una scuola, ma in via Turati, nell’istituto comprensivo statale Porcu Satta, nuova tappa della rassegna ‘Scienza e Cultura a Quartu 2023’, proposta dal Comitato Quartu Scienza e Cultura, con la conferenza illustrativa “Che fine ha fatto Covillo?”, volta all’esigenza di non abbandonare del tutto le misure di prevenzione apprese durante il periodo di pandemia. Alle 19 presso Sa Dom’e Farra, serata di premiazione del concorso di cortometraggi None Excluded, con contest studenti e dibattito sul tema delle discriminazioni di genere e contro la violenza sulle donne; interverranno la dott.ssa Valentina Pischedda, del centro antiviolenza Femminas, Martina Floris dell’Associazione Baa Ba', la dott.ssa Angela Lai del Tribunale di Cagliari, la dott.ssa Elisa Usalla, Presidente della commissione Pari Opportunità del Comune di Quartu, il dott. Stefano Fozzi, autore regista della Rai, l’autore videomaker Enrico Del Gamba e il dott. Giuliano Pornasio, Presidente Associazione “Viamentana Teatro”. All’Antica Casa Olla spazio al Festival SpettacolArt, proposto dall’associazione Gong, che alle 20 prevede lo spettacolo “Il cinghiale del diavolo”, di Emilio Lussu, e alle 21.30 un concerto con Cristina Lanzi, Alessandro di Liberto, Matteo Muntoni, Francesco Sotgiu feat Riccardo Luppi. Iniziativa da non perdere anche all’Ex Convento dei Cappuccini con ‘QuARTu: tra Saperi & Sapori’ della Sound Music Association che propone il concerto di Simone Onnis, chitarrista classico quartese che ha calcato i palcoscenici dei maggiori teatri del mondo, anche in duetto con i più grandi artisti del genere della storia. E sempre venerdì, alle 19, spazio anche al cinema con la rassegna Kentzeboghes, che prevede la proiezione del lungometraggio “Ndoto Ya Samira -  Il Sogno di Samira”, di Nino Tropiano. Il film sarà trasmesso, grazie all’Associazione Culturale Babel, nella Sala Lena Cinus dell‘Associazione Arcoiris, in via Genova 36.

Sempre venerdì tanti appuntamenti anche nel litorale. Triplo appuntamento presso il Centro Servizi Flumini di via San Giovanni. Alle 16 si parte con un reading letterario organizzato dall’Associazione ARKA nell’ambito del 18° Festival Letterario San Bartolomeo. Alle 19 il Dorian Festival propone la presentazione del Libro “Si, lo voglio - Storie di unioni civili in Italia” di Giovanni Follesa. Una testimonianza personale e intima del percorso familiare, un approfondimento sulle dinamiche sociali nel nostro Paese, una riflessione sul significato e le sfumature del termine “famiglia”. E a seguire un altro evento nell’ambito di ‘Vivi l‘estate di Flumini’, organizzato dall’Associazione Sardegna Rossoblù, dedicato a ‘Pastori e tradizioni’. La mattina invece, alle 9.30, il Teatro di Sardegna organizza un focus sulla Posidonia Oceanica presso il Ristorante Victory di Marina di Capitana.

Si parte la mattina anche sabato 14. Alle 10 l’associazione Teatro Stabile propone l’installazione visiva “Qui proteggimi” presso il fortino militare di Flumini, che nell’occasione, con l’aiuto di famiglie, bambine e bambini e con la guida dell’artista visivo Alberto Marci, si trasforma in un'esperienza artistica immersiva. Il progetto mira a valorizzare il territorio e a sensibilizzare il pubblico sulle problematiche legate all'ecologia e all'inquinamento, con l'obiettivo principale di creare un dialogo tra il passato storico del fortino e le sfide attuali e future dell'ambiente circostante. L’iniziativa punta inoltre a valorizzare il patrimonio storico-culturale del litorale, riattivando il vecchio fortino militare come spazio artistico per trasformare così un simbolo del passato bellico in un’opportunità per l'arte e la sensibilizzazione. Non distante dal fortino, alla Villa Romana, alle 11 appuntamento con la performance del Gruppo E-Motion nell’ambito del programma Our Sea, mentre nel pomeriggio saranno due gli eventi al Centro Servizi Flumini: la presentazione del libro “Stella di mare”, di Piergiorgio Pulixi, per il Dorian Festival, e il focus su ‘Il Vino e la Musica’ per Vivi l‘estate di Flumini. In centro invece la mattina torna ‘Cuatru Cuartus de Scientzia’, dell’Associazione IDeAS, che presso il Liceo Artistico Brotzu di via Monsignor Angioni offre un incontro plurilingue tra arte e scienza. Appuntamento anche in piazza dei Diritti, in viale Colombo, con il Tour della Solidarietà ‘Suoni e ritmi per la pace’; con Palazzo d‘Inverno e in collaborazione con la Cagliari Touring, l’Associazione Aias Maestro Geppetto e l’Associazione Neverland sarà un sabato diverso, tra bolle di sapone, il laboratorio di riciclo, mascotte e tour in ape calessino per tutti i bimbi. E sugli stessi temi ecco anche la proposta della Cooperativa Vox Day: “L’Onda Nera” di Giacomo Pisano è in programma presso la Casa Museo Sa Dom’e Farra: un evento multimediale sull‘arte e sulla cultura gotica e LGBTQ nel secondo Novecento. E ancora contro tutte le discriminazioni alle 19 in via Scarlatti 48b torna anche None Excluded, con un incontro letterario organizzato da Viamentana Teatro in collaborazione con il Festival Rainbook e l‘associazione Baa Ba’. Non mancherà neanche stavolta l’evento all’Ex Convento dei Cappuccini, con Sound Music Association che nell’ambito di QuARTu: tra Saperi & Sapori - 5° Mauro Giuliani IGF propone il concerto del Duo Luciano e Giusy Miriam Pompilio, per chitarra e voce.

Al Convento si fa il bis il giorno dopo, con la stessa associazione che alle 18.30 propone il concerto di chitarra classica di Francesco Taranto, a conclusione del V° Mauro Giuliani International Guitar Festival. Poco prima, alle 18, a Sa Dom’e Farra spazio a una nuova puntata di ‘Visos – Janas de Lunas’, della cooperativa Vox Day. Nell’occasione è in programma un omaggio a Sergio Atzeni, con ‘Passavamo sulla Terra Leggeri’, spettacolo teatrale dell‘attrice e regista Patrizia Viglino, accompagnata dal pianoforte di Antonella Chironi. All’Antica Casa Olla, alle 19, nuova tappa di ‘Cuatru Cuartus de Scientzia’, dell’Associazione IDeAS, che propone “Contus e Cantus - S‘arti de sa scièntzia in viaggio tra scienza, musica e teatro’. Ma ‘Ripensare la e le città’ include anche momenti ludici: la mattina, alle 9.30, nello Spazio Giovani di via Zara il 18° Festival Letterario San Bartolomeo dell’Associazione ARKA propone infatti un torneo di Risiko.

Sempre domenica 15 gli appuntamenti non mancheranno neanche nel litorale. Alle 11 nuovo appuntamento con il Gruppo E-Motion e le performance Our Sea presso la Villa Romana di Sant’Andrea. Presso i giardini di via Marghine prosegue il progetto dell’associazione culturale Ananchè, focalizzandosi nel caso specifico sulla ‘restituzione pubblica’. E ancora un doppio appuntamento interessa il Centro Servizi Flumini di via San Giovanni: alle 18.30 la tappa di ‘None Excluded - Contro tutte le discriminazioni’ prevede la proiezione dei corti vincitori del progetto e del film “Quale Amore?”; a seguire con ‘Vivi l‘estate di Flumini’, l’Associazione Sardegna Rossoblù organizza la serarta ‘Il Quinto Moro - Pago e amici”, con il cantante quartese Pacifico Settembre che incontra in collegamento artisti nazionali della musica, dello spettacolo e dello sport per parlare della Sardegna e in particolare di Quartu Sant’Elena.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
06/10/2023, 14:24

Potrebbero interessarti