METRO LEGGERA, INTESA SUL TRACCIATO FRA QUARTU, CAGLIARI E QUARTUCCIU

E’stata raggiunta la piena intesa fra i comuni di Quartu Sant’Elena, Quartucciu e Cagliari sull’ipotesi della metro da e per il capoluogo con destinazione Quartu: dal punto di innesto de Is Pontis Paris il tracciato passerà alle spalle del centro commerciale Carrefour-Le Vele, rientrando all’imboccatura del Viale Marconi all’altezza di via Maiorana, per poi proseguire verso il centro abitato.

Data:
19 ottobre 2022

Visualizzazioni:
1695

E’stata raggiunta la piena intesa fra i comuni di Quartu Sant’Elena, Quartucciu e Cagliari sull’ipotesi della metro da e per il capoluogo con destinazione Quartu: dal punto di innesto de Is Pontis Paris il tracciato passerà alle spalle del centro commerciale Carrefour-Le Vele, rientrando all’imboccatura del Viale Marconi all’altezza di via Maiorana, per poi proseguire verso il centro abitato.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Quartu Graziano Milia che ha parlato di una “deviazione sopportabile” rispetto alle esigenze della terza città della Sardegna, per la quale rimane “prioritaria la maggior rapidità di collegamento possibile da e per il capoluogo”.
La proposta è stata accolta durante una riunione di coordinamento che ha visto la presenza dei Sindaci dei tre comuni interessati, dei rappresentanti di Arst e della Regione. Per il Comune di Quartu Sant’Elena erano presenti, con il Sindaco Milia, gli assessori Antonio Conti ai Lavori Pubblici, ai Trasporti Barbara Manca e all’Urbanistica Aldo Vanini. Presenti anche i Sindaci di Quartucciu Pietro Pisu e di Cagliari Paolo Truzzu, con l’Assessore alla Mobilità Alessio Mereu. Per l’Arst era presente l’Amministratore unico Roberto Neroni unitamente al Direttore Carlo Poledrini. La riunione si è svolta sotto il coordinamento del Direttore Generale dei Trasporti della Regione Sardegna Gabriella Massidda e alla presenza del Capo di Gabinetto Luca Erba.

“Esprimo a nome mio e degli assessori oggi presenti in riunione l’apprezzamento per l’impegno fin qui profuso dalla Regione e dall’Azienda Regionale dei Trasporti e che è stato ribadito ancora in sede odierna per i passaggi successivi, che prevederanno uno studio di prefattibilità e la successiva pianificazione urbanistica”, ha dichiarato ancora il Sindaco Milia.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
19/10/2022, 18:04

Potrebbero interessarti