GRAZIE A 'RIPENSARE LA CITTÀ' IL TEATRO E LA MUSICA 'ACCENDONO' ANCHE OTTOBRE

Anche a ottobre fioccano gli appuntamenti nell’ambito del cartellone di ‘Ripensare la città – Il contributo delle associazioni’, voluto dall’Amministrazione comunale per animare la città con iniziative a carattere culturale che spaziano dai concerti al teatro, dal cinema alla presentazione di libri, dai reading alle conferenze, sia in centro storico che nel litorale costiero.

Data:
29 settembre 2022

Visualizzazioni:
480

Anche a ottobre fioccano gli appuntamenti nell’ambito del cartellone di ‘Ripensare la città – Il contributo delle associazioni’, voluto dall’Amministrazione comunale per animare la città con iniziative a carattere culturale che spaziano dai concerti al teatro, dal cinema alla presentazione di libri, dai reading alle conferenze, sia in centro storico che nel litorale costiero.

Venerdì 30 settembre un altro appuntamento proposto dall’Associazione culturale Artifizio nell’ambito della rassegna ‘Cittadini sospesi - Libri a Buffet’. In via Eligio Porcu, dalle 16.30, per proseguire sino alle 20, è in programma un workshop intensivo di teatro e lettura espressiva. L’evento sarà aperto da  ‘#condividiletuestorie’, laboratorio di musica e teatro dedicato soprattutto ai bambini, che vengono accompagnati alla riscoperta dei giochi e delle filastrocche di un tempo. A seguire ci sarà invece spazio per il flash mob ‘RipARTEnza - is giogus de jaju’, in programma in piazza XXVIII Aprile. E infine tutti ‘convocati’ a ‘Contus de Cuartu… sonendi e cantendi’, spettacolo teatrale bilingue in sardo e italiano. A dare voce alle storie l’attore e regista Carlo Antonio Angioni, ideatore dell’opera, e Rose Aste, mentre l’accompagnamento musicale sarà a cura di Chiara Effe.

Stesso giorno, con orario 18-21, ma sul litorale, presso il Centro Servizi Flumini, davanti al Parco Parodi, per ‘Sardegna in mostra’, esposizione e degustazione di prodotti enogastronomici sardi a cura dell’Associazione Sardegna Rossoblù. E il giorno dopo nella stessa location si fa il bis, dalle 19 alle 20, con il convegno ‘Tradizioni e Folklore’: nell’ambito del ciclo ‘Vivi l’estate a Flumini di Quartu Sant’Elena’ un incontro con tanti gruppi folk sardi per presentare al pubblico le tradizioni delle microregioni isolane presenti. Martedì 4 poi sarà la volta di ‘I comuni sardi insieme nel mondo’, che ha come obiettivo la promozione della Sardegna a livello internazionale, proposta dai singoli Sindaci e ‘modellata’ da esperti di Comunicazione & Marketing.

Domenica 2 ottobre, nella suggestiva location di Casa Olla, spazio alla Banda musicale Città di Quartu. L’Associazione musicale Sant’Antonio organizza un concerto intitolato ‘La banda: dal 1988 ad oggi tra musica e tradizione, con orario di inizio previsto alle 19.30. Stesso giorno, con appuntamento per le 19 presso la chiesa di Sant’Agata, per il concerto per soprano e arpa, curato dall’Associazione culturale musicale ‘Ennio Porrino’, ‘Musica nelle corde - Voci e strumenti a corda nei sentieri della musica’, tenuto dal soprano Alice Madeddu, con Tiziana Loi, all’arpa.

Eventi anche sul litorale, dove alle ore 11 presso l’Auditorium della scuola di Bellavista, nell’ambito di FIND40, è in programma lo spettacolo ‘La vertigine’ della compagnia Francesca Selva, che si occupa in prima persona della coreografia. Soggetto e messa in scena sono a cura di Marcello Valassina, con interpreti Silvia Bastianelli e Stefania Bucci. Liberamente ispirato al racconto di Mr. Vertigo di Paul Auster, viene rivisitato al femminile il forte senso dell’amicizia e la fragilità dell’esistenza. Protagoniste due amiche, due sorelle, due donne legate da un sentimento delicato ma potente, che sembra dar loro il coraggio di volare, e non importa se è solo per un attimo. La ricchezza del linguaggio coreografico di Francesca Selva racconta l’universo sensibile di ognuno di noi, attraverso immagini fortemente fluide e dinamiche.

Lunedì 3 alle ore 10, presso il nido comunale di via De Cristoforis, ecco lo spettacolo ‘Tre bottoni e la casa con le ruote’, dedicato alle scuole dell’infanzia. Liberamente tratto dal racconto di Gianni Rodari, racconta la storia di una casa un po’ speciale. Tre Bottoni è un falegname costretto ad andare via dalla propria città, perché nessuno compra più i mobili che lui realizza con tanta cura; quindi con chiodi e martello si costruisce una piccola casa con le ruote, che può portare in giro per il mondo. Una casa su misura, senza eccessi, ma capace di accogliere tutte le persone che chiedono aiuto e ospitalità. È una casa aperta a tutti, dai più bisognosi fino a sua maestà il Re, con il suo cavallo. È un lavoro rivolto ai più piccoli dedicato all’accoglienza. In un momento in cui si alzano barriere e ci si chiude dentro le nostre case-fortezza, dove c’è tutto il necessario per stare bene e tranquilli da soli, si racconta la storia di un luogo capace di accogliere tutti in cui ci si possa rannicchiare e sognare.

Giovedì 6 ottobre poi torna l’appuntamento con la rassegna organizzata dall’associazione culturale Dorian, con il reading multimediale innovativo ‘Grazia Deledda in Esalettura’, organizzato in collaborazione con l’Unione Ciechi e Ipovedenti di Nuoro presso il Centro Servizi Flumini. Una scelta inclusiva verso il mondo della disabilità che è anche l’occasione per promuovere l’opera della grande scrittrice e Premio Nobel alla Letteratura, parte importante del patrimonio culturale sardo. Nel corso della serata saranno lette due distinte novelle della Deledda, tratte dalla raccolta ‘Il sigillo d’amore’. Il progetto vuole dimostrare che quando un cieco padroneggia il sistema di lettura e scrittura baille è perfettamente in grado di gestire le informazioni culturali come fa un vedente.

 

Eventi-settembre
Locandina-Ripensare-la-citta---Mese-di-ottobre

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
29/09/2022, 16:53

Potrebbero interessarti