BANDIERE ARCOBALENO DAVANTI AL PALAZZO CIVICO E NELLE STRADE DI QUARTU

Quartu ha partecipato e onorato la Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia - indetta con la risoluzione del Parlamento Europeo del 26/04/07 – con una serie di iniziative succedutesi in città nel corso di tutta la mattinata, alla presenza dell’Assessora alle Politiche di Genere e Diritti Lgbt Cinzia Carta e di diverse associazioni.

Data:
17 maggio 2022

Visualizzazioni:
559

Quartu ha partecipato e onorato la Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia - indetta con la risoluzione del Parlamento Europeo del 26/04/07 – con una serie di iniziative succedutesi in città nel corso di tutta la mattinata, alla presenza dell’Assessora alle Politiche di Genere e Diritti Lgbt Cinzia Carta e di diverse associazioni.

Più diritti, più rispetto, più inclusione nell’ambito dell’identità di genere e nelle tante espressioni dell’affettività individuale: è questa la strada che vuole percorrere l’Amministrazione comunale. E con questo spirito ha promosso le iniziative della giornata, volte a favorire l’incontro e un ampio dialogo con la società.

Alle 10.30 l’Assessora Carta, insieme all’Assessora ai Territori Extraurbani Tiziana Cogoni e al Consigliere comunale Mauro Ligas, all’associazione Arc e all’associazione Agedo, si sono ritrovati davanti alla sede del Palazzo Comunale e hanno partecipato all’esposizione della bandiera LGBTQ accanto a quelle istituzionali già presenti. La stessa cerimonia è stata poi ripetuta nel corso della mattinata anche nella grande rotonda del Poetto, tra viale Colombo e viale Lungomare del Golfo, e al Margine Rosso, con lo stendardo arcobaleno issato nei pressi dell’infopoint in corso di ristrutturazione.

Ci schieriamo apertamente contro qualunque forma di violenza, morale e fisica, e per questo è importante organizzare anche questi momenti di riflessione, utili a promuovere il  principio di uguaglianza, senza distinzioni di razza, lingua e sesso - ha commentato l’Assessora Carta durante il suo intervento -. Tra i compiti delle istituzioni c’è infatti anche quello di rimuovere gli ostacoli; occorre quindi intervenire laddove ci sono le discriminazioni, senza mai dimenticare nessuno”.

In città, che già da ieri pomeriggio ha iniziato a colorarsi con la sistemazione di diverse bandiere arcobaleno nelle vie più trafficate, come ad esempio viale Colombo, dove peraltro già si affaccia la piazza dei Diritti con la panchina dedicata a Laura Grasso, la giornata di sensibilizzazione è poi proseguita nelle scuole, con lo scrittore Giovanni Follesa ospite del Liceo Scientifico Artistico Brotzu e del Liceo Classico, Linguistico e delle Scienze Umane Motzo per parlare insieme agli studenti di diritti fondamentali.

Le iniziative programmate dall’Amministrazione comunale proseguiranno anche nei prossimi mesi, con altri incontri negli istituti superiori, presentazioni di libri, dibattiti e anche un torneo di tennis appositamente organizzato. Una programmazione ricca e variegata per una città come Quartu che ambisce a diventare moderna, accogliente e attrattiva, al pari delle principali città europee.

 

3
2
IMG0998
IMG0997
PHOTO-2022-05-17-12-43-16

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
17/05/2022, 13:55

Potrebbero interessarti