INSEDIATO IL COMITATO DI DISTRETTO SOCIO-SANITARIO: MILIA ELETTO PRESIDENTE

Si è insediato presso l’ex Convento dei Cappuccini il Comitato di Distretto Socio-Sanitario di Quartu, nell’ambito del Distretto Quartu-Parteolla. Il Sindaco Graziano Milia è stato eletto presidente del Comitato con la maggioranza delle preferenze da parte dei primi cittadini presenti (sei su otto aventi diritto di voto in quanto facenti parte del Distretto Quartu-Parteolla). Vice presidente il sindaco di Burcei Simone Monni. Insieme a Milia e Monni erano presenti i sindaci Fedele la Delfa (Soleminis) Maurizio Meloni (Donori), Ivan Piras (Dolianova), Francesca Fadda (Maracalagonis). La Seduta di insediamento è stata presieduta ed istruita dal Direttore Generale della Asl di Cagliari Marcello Tidore. Presente anche il direttore di Distretto Ugo Storelli.

 

Data:
12 aprile 2022

Visualizzazioni:
3141

Si è insediato presso l’ex Convento dei Cappuccini il Comitato di Distretto Socio-Sanitario di Quartu, nell’ambito del Distretto Quartu-Parteolla. Il Sindaco Graziano Milia è stato eletto presidente del Comitato con la maggioranza delle preferenze da parte dei primi cittadini presenti (sei su otto aventi diritto di voto in quanto facenti parte del Distretto Quartu-Parteolla). Vice presidente il sindaco di Burcei Simone Monni. Insieme a Milia e Monni erano presenti i sindaci Fedele la Delfa (Soleminis) Maurizio Meloni (Donori), Ivan Piras (Dolianova), Francesca Fadda (Maracalagonis). La Seduta di insediamento è stata presieduta ed istruita dal Direttore Generale della Asl di Cagliari Marcello Tidore. Presente anche il direttore di Distretto Ugo Storelli.

 

 

La costituzione del Comitato di Distretto costituisce un tassello importante nella costruzione dei servizi per il territorio: esso esprime parere obbligatorio sul programma delle attività distrettuali, verifica le attività di competenza del distretto proposto dal Direttore di distretto e approvato dal Direttore generale, verifica l’andamento delle attività di competenza del distretto e formula al Direttore dell’azienda socio sanitaria locale osservazioni e proposte sull’organizzazione e sulla gestione dei servizi e delle strutture a livello distrettuale. Opera per la diffusione dell’informazione nei settori socio sanitari e socio assistenziali e promuove a livello di indirizzo politico l’integrazione e il coordinamento delle attività collegate.

“La costituzione del Comitato è un momento focale perché rappresenta il trait d’union tra i bisogni dei cittadini espressi attraverso la rappresentanza dei sindaci e la direzione generale dell’Azienda Sanitaria che dal punto di vista tecnico imposta le migliori soluzioni  sulla base delle indicazioni fornite all’interno del Comitato stesso”, ha spiegato il Direttore Generale della Asl, Tidore in apertura di seduta.

“Compito del Manager è appunto quello di individuare, per il tramite della Regione, le risorse economiche-organizzative o amministrative utili ai risultati attesi”, ha proseguito Tidore delineando un quadro rapido dello stato dell’arte e delle azioni in via di consolidamento rispetto al territorio.  “Il Distretto Quartu-Parteolla è particolarmente importante vista la sua ampiezza e la quantità di popolazione che vi gravita. Sappiamo che esistono più strutture che erogano servizi ai cittadini che si trovano in sofferenza a causa della carenza di personale specializzato: per questo siamo impegnati a individuare dei singoli professionisti da impiegare nel rafforzamento dei singoli punti di erogazione. Uno sforzo che stiamo portando avanti grazie al supporto operativo del Direttore di Distretto. Altro passaggio fondamentale sarà- dopo l’insediamento del Comitato di Distretto Socio Sanitario- l’approvazione dell’Atto Aziendale: abbiamo in mente un’azienda “orizzontale” presente sul territorio e vicina ai cittadini. Questo modello consentirà di impostare correttamente la presa in carico dei bisogni, liberando i sindaci di una serie di incombenze aggiuntive legate al loro ruolo di intermediazione fra le strutture e il territorio. Sul fronte del cittadino questo si tradurrà in un miglioramento dei servizi e delle risposte erogate da parte del comparto distrettuale”. 

“Nella costruzione di questo modello anche il Comitato Socio-Sanitario ha un ruolo centrale perché attraverso il suo Presidente contribuirà ad approvare l’Atto Aziendale, i bilanci di previsione e i bilanci consuntivi e tutti gli atti organizzativi dell’azienda”, ha precisato infine Tidore.

Dopo la proclamazione, il neo eletto presidente del Comitato Graziano Milia ha preso la parola ringraziando i presenti e svolgendo alcune brevi considerazioni: “Ho condiviso questi primi 3 mesi così impegnativi di ripartenza della Asl in un periodo non semplice con l’idea di rimettere in funzione un luogo dove vi sia un’interlocuzione collettiva reale e proficua. C’è piena condivisione con la Direzione Generale della Asl su percorsi che si stanno costruendo e credo che dobbiamo fare un salto di qualità anche dal lato della politica per garantire servizi sanitari sempre migliori ai cittadini. Io credo che ci sia la possibilità di creare un rapporto di collaborazione serio, concreto e responsabile nei confronti della Asl. Per questo- ha proseguito Milia rivolgendosi ai Sindaci presenti- propongo sin d’ora un incontro operativo per istruire lo stato dell’arte in vista dell’approvazione dell’Atto Aziendale, con la collaborazione del Direttore di Distretto Storelli e la disponibilità del Direttore Generale della Asl Tidore”.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
13/04/2022, 10:07

Potrebbero interessarti