RIFIUTI COVID, NUOVA ORDINANZA IN CITTA': STOP ALLE RACCOLTE SPECIALI

Novità sulla gestione e il ritiro dei rifiuti domiciliari in situazioni di quarantena da Coronavirus: alla luce delle più recenti disposizioni normative e sanitarie non sarà più necessario il ritiro con circuito separato derivante da oneri COVID. Vengono meno quindi i presupposti per una raccolta speciale.

Data:
17 marzo 2022

Visualizzazioni:
1293

Novità sulla gestione e il ritiro dei rifiuti domiciliari in situazioni di quarantena da Coronavirus: alla luce delle più recenti disposizioni normative e sanitarie non sarà più necessario il ritiro con circuito separato derivante da oneri COVID. Vengono meno quindi i presupposti per una raccolta speciale.

Con ordinanza sindacale n.23 del 14 marzo si dispone infatti che i rifiuti urbani provenienti da abitazioni nelle quali siano presenti soggetti positivi a COVID-19 siano conferiti secondo le indicazioni di ISS del 03.03.2022 stabilite nella “Nota tecnica ad interim. Gestione dei rifiuti urbani associata al virus SARS-CoV-2. di seguito riportate:

Mantenimento della raccolta differenziata ma con i seguenti opportuni accorgimenti:

− confezionare tutte le tipologie di rifiuti secondo le regole vigenti sul territorio relative alla raccolta differenziata in modo da non danneggiare e/o contaminare esternamente i sacchi. Ogni qualvolta siano presenti oggetti taglienti, a punta o comunque in grado di provocare lacerazioni dell’involucro (oggetti o frammenti in vetro o metallo), si raccomanda di eseguirne il conferimento con particolare cura (es. avvolgendoli in carta o panni) per evitare di produrre lacerazioni dei sacchi con conseguente rischio di fuoriuscita del loro contenuto. Per tutte le frazioni dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro (della stessa tipologia prevista per la frazione raccolta) o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza meccanica.
− diversamente, fazzoletti di carta, carta in rotoli, mascherine e guanti, tamponi per test per autodiagnosi Covid-19, ecc. dovranno essere inseriti in una busta separata e chiusa, prima di essere introdotti nel sacco dei rifiuti indifferenziati. Si raccomanda in generale di i) chiudere adeguatamente i sacchi eventualmente utilizzando guanti monouso; ii) non schiacciare e comprimere i sacchi con le mani; iii) evitare l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti sacchetti di rifiuti; iv) far smaltire il rifiuto dalla propria abitazione con le procedure in vigore sul territorio. I guanti monouso utilizzati per l’operazione dovranno essere rimossi rovesciandoli (per evitare che vengano a contatto con la cute) ed essere eliminati nel successivo sacco di rifiuti indifferenziati”

I rifiuti oggetto del presente atto siano conferiti, secondo la programmazione prevista dal gestore del servizio di igiene urbana DeVizia Transfer Spa nel rispetto delle indicazioni contenute nella “Nota tecnica ad interim. Gestione dei rifiuti urbani associata al virus SARSCoV-2.” dell’ISS del 03.03.2022;

Si dispone altresì che il gestore del servizio di igiene urbana DeVizia Transfer Spa provveda ad aggiornare il proprio protocollo anticontagio aziendale per il contenimento della diffusione del Covid e adeguare i Documenti di Valutazione del Rischio di cui all’art. 28 del decreto legislativo 81/2008, nonché ad adottare ogni altra misura necessaria ad assicurare la massima tutela della salute e sicurezza dei lavoratori tenuto conto anche della “Nota tecnica ad interim. Gestione dei rifiuti urbani associata al virus SARS-CoV-2.” dell’ISS del 03.03.2022

Nuova categoria

pdf

_2022_03_14

Dimensione: 133.44 kb
Contatore : 141
Date inserimento: 17/03/2022

Nuova categoria

pdf

_2022_03_14

Dimensione: 133.44 kb
Contatore : 108
Date inserimento: 17/03/2022

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
17/03/2022, 14:17

Potrebbero interessarti