VIOLENZA DI GENERE, IL 2 MARZO PRESENTAZIONE MEDIAMETRAGGIO "QUALE AMORE"

Mercoledì 2 marzo alle ore 11,00 presso la Sala degli Affreschi all’ex Convento dei Cappuccini sarà presentato ufficialmente al pubblico il mediometraggio “Quale Amore?”, prodotto e realizzato dall’Associazione Culturale Viamentana Teatro con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Quartu Sant’Elena.

Data:
18 febbraio 2022

Visualizzazioni:
1364

Mercoledì 2 marzo alle ore 11,00 presso la Sala degli Affreschi all’ex Convento dei Cappuccini sarà presentato ufficialmente al pubblico il mediometraggio “Quale Amore?”, prodotto e realizzato dall’Associazione Culturale Viamentana Teatro con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Quartu Sant’Elena.

Interverranno gli assessori Cinzia Carta e Marco Camboni, con una breve presentazione riguardante interventi e progetti sulla sensibilizzazione e formazione contro la violenza di genere da parte degli Assessorati alla Pubblica Istruzione, Politiche di Genere e Politiche Sociali del Comune di Quartu S. Elena; i presidenti delle Commissioni Consiliari Istruzione, Servizi Sociali,  Pari Opportunità.

La presentazione del progetto sarà seguita dalla proiezione del filmato, della durata di 30 minuti.

Il mediometraggio “Quale Amore?” nasce dall’adattamento scenico dell’omonima opera teatrale, realizzata nel 2017 dal regista Giuliano Pornasio, in collaborazione con l’Avvocato Massimo Ledda dell’Ordine degli avvocati di Cagliari e Daniela Mei del Tribunale di Cagliari. Basato su una storia reale, “Quale Amore” è stato poi trasposto nel linguaggio cinematografico grazie al successivo incontro col filmaker Enrico Del Gamba, che ha collaborato con Pornasio al riadattamento generale dell’opera.

Per la rilevanza dei temi trattati, in linea con l’impegno del Comune contro la violenza di genere e contro ogni discriminazione, l’opera ha ottenuto il patrocinio ufficiale dell’amministrazione. “Quale Amore” è uno strumento a disposizione degli esperti che operano nel settore della prevenzione, per sensibilizzare e informare su tali temi, destrutturare gli stereotipi di genere e fornire gli strumenti per riconoscere, prevenire e contrastare il fenomeno della violenza sulle donne, al fine di creare una cultura condivisa di rispetto vero e di parità tra le persone.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
22/02/2022, 10:46

Potrebbero interessarti