A QUARTU LA LINEA 40 VIAGGIA CON NUOVI AUTOBUS ELETTRICI SI RICARICANO ALLA FERMATA

Quartu si muove e lo fa in modo sostenibile. Dopo il recente avvio del servizio dei veicoli in sharing, arriva un’altra importante novità per il settore della mobilità nella nostra città.

Data:
17 febbraio 2022

Visualizzazioni:
1688

Quartu si muove e lo fa in modo sostenibile. Dopo il recente avvio del servizio dei veicoli in sharing, arriva un’altra importante novità per il settore della mobilità nella nostra città. La circolare 40 del CTM sarà infatti in versione full electric, quindi a emissioni zero. Un progetto altamente innovativo che si avvale del sistema della ricarica con pantografo al capolinea, tecnologia che per mezzi da 6 metri non ha precedenti in Italia.

Al capolinea della linea 40 di via Brigata Sassari a Quartu Sant’Elena è stato realizzato un tratto di ben 21 metri di linea aerea dedicata alla ricarica dove è possibile posizionare due mezzi con il pantografo collegati alla linea elettrica filoviaria.

Il sistema del pantografo è nato alla fine dell’ 800 ma è sempre stato utilizzato nelle ferrovie o nei tram. Solo da poco tempo è in uso sugli autobus, normalmente da 9 o 12 metri, come già succede a Vienna e Nantes, ma, per la prima volta in Europa, la casa costruttrice RAMPINI  ha inserito questo sistema su un modello di autobus da 6 metri che ricarica direttamente dal sistema filoviario.

Quindi la differenza sostanziale rispetto ai precedenti bus da 6 metri Rampini E60, che per esempio già viaggia sulla linea 10 a Cagliari, è rappresentata dell’innovativo sistema di ricarica degli accumulatori di trazione dal bifilare filoviario.

“Facciamo un piccolo ma importantissimo passo in avanti verso la transizione energetica del parco autobus sul nostro territorio - commenta soddisfatta l’Assessora alla Mobilità Barbara Manca -, e lo facciamo con nuovi mezzi di ridotte dimensioni, più confortevoli per i passeggeri e più rispettosi dell’ambiente urbano che attraversano, in quanto silenziosi e privi di emissioni inquinanti”.

“Desidero esplicitamente ringraziare la nostra società partecipata Ctm S.p.A., fucina di competenza, innovazione e sostenibilità - sottolinea l’esponente della Giunta Milia -. Sono certa ci sarà di grande supporto anche nei prossimi mesi quando, nell’ambito del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, si definirà la strategia per un sistema della mobilità più efficiente e sostenibile”.

PERCORSO DELLA LINEA 40
La linea parte da via Brigata Sassari, sede di numerosi capilinea e transiti, tra i quali le linee 30 e 31, 40 e 41, 19, 1Q, QS, QSA, QSB.
La linea passa per via Eligio Porcu, via Dessy (fronte Comune), via Mori (ang. via Negri) Piazza 4 Novembre (ang. via Amsicora), via Piemonte (ang. Iolanda) via Piemonte (fronte via Ciusa), Pitz’e Serra (ang. via Cecoslovacchia), Danimarca (ang. via Pitz’e Serra)
via Italia (portici) via Italia (ang. via Dalla Chiesa) via Dalla Chiesa (fronte via Austria) via Fiume (ang. via Norvegia) via Fiume (ang. via Borsellino) via Fiume (ang. via Umbria) via Fieramosca (parco)
via Perda Longa (fronte scuole), via De Petris (fronte campo Rosas), via S’Arrulloni (fronte via Silesu), S’Arrulloni (fronte campi sportivi) via Is Arenas (ang. via Pizzetti) via Verdi (fronte via Pascoli) via Verdi (ang. via Bellini), viale Colombo (scuole), viale Colombo (ang. via Meucci) viale Marconi (ang. via Volta), via Brigata Sassari (CTM Point) capolinea.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
18/02/2022, 09:19

Potrebbero interessarti