GIORNATA DELLA MEMORIA, IN PIAZZA CON GLI STUDENTI PER NON DIMENTICARE

Il punto all'Ordine del Giorno nel Consiglio Comunale serale del 25 gennaio. Il 27 gennaio alle ore 9,30: posa simbolica di un fiore da parte delle autorità comunali davanti alla targa in Piazza Azuni.  Alle ore 10,30 incontro fra studenti e rappresentanti dell'amministrazione in Piazza XXVIII Aprile.

 

Data:
25 gennaio 2022

Visualizzazioni:
784

Il punto all'Ordine del Giorno nel Consiglio Comunale serale del 25 gennaio. Il 27 gennaio alle ore 9,30: posa simbolica di un fiore da parte delle autorità comunali davanti alla targa in Piazza Azuni.  Alle ore 10,30 incontro fra studenti e rappresentanti dell'amministrazione in Piazza XXVIII Aprile.

 

 

Anche quest’anno la Città di Quartu Sant’Elena celebra la ricorrenza del 27 gennaio, “Giornata della Memoria” dedicata alle vittime dell’Olocausto e delle leggi razziali. Una giornata per non dimenticare e per riflettere sul valore insopprimibile della democrazia e della libertà, nel nostro paese e nel mondo. Il programma delle celebrazioni comprende diversi momenti, a partire dalla discussione del punto all’ordine del giorno “Giorno della Memoria” – Legge n. 211 del 20 luglio 2000” nella seduta serale del Consiglio Comunale di martedì 25 gennaio 2022.

Le celebrazioni proseguono nella mattinata del 27 gennaio, secondo il seguente calendario:

Ore 9:00, la Presidente del Consiglio Rita Murgioni ed una delegazione di rappresentanti comunali apporranno una rosa ai piedi della targa dedicata alla Giornata della Memoria in Piazza Azuni –

Ore 10,30 In piazza XXVIII Aprile si terrà l’incontro fra gli studenti della scuola Primo Levi e le autorità comunali. Sono previsti i saluti dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Cinzia Carta, seguiti da un evento-reading dal vivo con interventi musicali e letture di passi e poesie, di testi originali scritti dagli studenti “per non dimenticare” e in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.
Attori principali dell’evento i ragazzi delle Classi 4DT, 3C, 3AT, lo staff del PON Estate “Web Radio @iloveradioprof su instagram e spotify”, gli studenti del PON Estate “Musica & Canto”, i cantautori emergenti e producer musicali del progetto “Event Manager - Levi Studios”.

Sintesi della performance:
Inizio reading e storytelling : "Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario"
Introduzione al reading a cura della della Commissione Cultura ed Eventi e della Funzione strumentale dei P.C.T.O. dell’I.I.S. Primo Levi di Quartu Sant’Elena. A seguire: lettura di un passo di Se questo è un uomo, testo di Primo Levi: «Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre». Spazio poi alla musica con "Canzoni per non dimenticare": Auschwitz - brano musicale di Francesco Guccini eseguito dal vivo dal team artistico dell’I.I.S. Primo Levi.
Sequenza di letture, poesie e pensieri originali contro l’odio e la guerra, accompagnati da sottofondo musicale suonato dal vivo; al termine, ancora spazio alla musica con un particolare "omaggio" alla Sardegna.
Conclusione reading: riflessione e minuto di silenzio condiviso per non dimenticare le vittime dell’Olocausto.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
25/01/2022, 17:03

Potrebbero interessarti