AVVIATO IL PROCESSO DI RAZIONALIZZAZIONE DEI CICLOPOSTEGGI CITTADINI

L’Amministrazione comunale, particolarmente interessata alle tematiche ambientali, ha avviato la predisposizione del nuovo Piano della Mobilità, con l’obiettivo di ridefinire il flusso di traffico interno alla città, incoraggiando l’utilizzo di veicoli sostenibili e promuovendo un utilizzo ottimale dei mezzi con nuove forme di condivisione quali car e bike sharing.

Data:
31 agosto 2021

Visualizzazioni:
1194

L’Amministrazione comunale, particolarmente interessata alle tematiche ambientali, ha avviato la predisposizione del nuovo Piano della Mobilità, con l’obiettivo di ridefinire il flusso di traffico interno alla città, incoraggiando l’utilizzo di veicoli sostenibili e promuovendo un utilizzo ottimale dei mezzi con nuove forme di condivisione quali car e bike sharing. Contestualmente si rende necessario lo sviluppo di nuovi percorsi ciclo-pedonali, nelle more dell’elaborazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS).

 

Gli uffici preposti hanno pertanto avviato il piano di razionalizzazione delle infrastrutture per la mobilità esistenti nel territorio urbano ed extraurbano, con l’obiettivo di una crescita concreta della mobilità sostenibile e della sicurezza di chi ne fa uso. A tal fine un altro step importante riguarda il riordino dell’ubicazione e della dislocazione dei cicloposteggi, avviato a seguito di una recente delibera di Giunta comunale. Ripartendo dall’attuale schema di ubicazione dei 70 cicloposteggi già dislocati sul territorio comunale, l’Ente ha assegnato un incarico professionale volto a individuare le criticità e conseguentemente le opportunità di intervento per migliorare e favorire la mobilità.

Gli interventi riguarderanno sia l’acquisto e il conseguente posizionamento di nuovi cicloposteggi, sia la manutenzione straordinaria di quelli già esistenti, molti dei quali dovranno essere riposizionati perché attualmente sottoutilizzati, sempre con l’obiettivo di un più razionale ed efficiente utilizzo delle piste ciclabili in esercizio, nonché della fornitura di adeguati spazi di parcheggio per i monopattini, che nei prossimi mesi saranno più diffusi in città a seguito dell’avvio del bando in scadenza a settembre.

“L’Amministrazione comunale si era espressa da subito a favore di un miglioramento della mobilità sostenibile in città e la conferma di questa volontà è stata data subito con l’inserimento nel piano delle performances dell’obiettivo del riordino gerarchizzato della rete ciclabile urbana ed extraurbana, finalizzata appunto all’incremento della sicurezza - spiega l’Assessora alla Mobilità Barbara Manca -. È nostra intenzione continuare su questa strada, definendo, a seguito di uno studio, il nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, finalizzato a ridefinire il flusso di traffico interno e a incentivare l’utilizzo di veicoli sostenibili, definendo un nuovo sistema della mobilità urbana, in cui le diverse modalità di spostamento si integrano sinergicamente garantendo maggiore funzionalità. Perché ciò possa concretizzarsi occorre anche completare i percorsi ciclo-pedonali e dotarli di adeguate infrastrutture, compresi i ciclo-posteggi”.

“Noi attualmente abbiamo in città una settantina di cicloposteggi che non sono funzionali dal punto di vista dell’ubicazione, perché non prossimi ai percorsi ciclabili attualmente in essere, probabilmente a causa della tempistica di installazione - prosegue l’esponente della Giunta Milia -. I nuovi tracciati avviati nel tempo dall’Ente hanno infatti reso vana la posizione di questi stalli di proprietà comunale. Per questo motivo per alcuni, oggi lontani dalle ciclabili, si rende necessario lo spostamento, mentre per altri è urgente intervenire per quanto riguarda la manutenzione. A questo discorso va aggiunta la questione della micro-mobilità elettrica, per il quale il Comune ha di recente pubblicato un avviso pubblico finalizzato al noleggio a flusso libero. Per i monopattini infatti il Codice della Strada prevede lo stazionamento nei cicloposteggi”.

“Pertanto stiamo dando un incarico professionale al fine di valutare, alla luce dell’attuale rete ciclabile, le esigenze impellenti, sia in termini di nuove forniture che di manodopera, per la razionalizzazione dei cicloposteggi di Quartu. Ripartiamo da un dettagliato quadro georeferenziato, con l’obiettivo di comprendere nel dettaglio le esigenze collegate alle piste attualmente in essere, nonché di quelle che ci avviamo a creare, nell’ottica della costruzione di un’estesa e ramificata rete ciclabile in città. Con le stesse premesse è nostra intenzione partecipare alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, che quest’anno ha proprio la promozione della salute come slogan e che si terrà dal 16 al 22 settembre, con una serie di iniziative tese a sostenere e promuovere l’uso della bicicletta, attività che prevedono anche laboratori e si terranno sia in centro-città che nel litorale costiero” conclude l’Assessora comunale.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
02/09/2021, 13:50

Potrebbero interessarti