PER LOTTI DEL PIANO DI ZONA SANT’ANASTASIA URGE NUOVA VALUTAZIONE IMMOBILIARE

Si informano le Cooperative, gli Assegnatari di Alloggi e/o i Soci delle Cooperative assegnatarie dei lotti del Piano di Zona Sant’Anastasia nonché i loro aventi causa, che l’Amministrazione ha ritenuto opportuno procedere ad una nuova valutazione immobiliare e tecnico-estimativa delle aree in questione.

Data:
20 dicembre 2023

Visualizzazioni:
984

Si informano le Cooperative, gli Assegnatari di Alloggi e/o i Soci delle Cooperative assegnatarie dei lotti del Piano di Zona Sant’Anastasia nonché i loro aventi causa, che l’Amministrazione ha ritenuto opportuno procedere ad una nuova valutazione immobiliare e tecnico-estimativa delle aree in questione.

Una decisione facente seguito all’avvio del procedimento amministrativo finalizzato all’acquisizione sanante al Patrimonio immobiliare del Comune di Quartu Sant’Elena di beni immobili in località Sant’Anastasia ex art. 42 bis del D.P.R. n. 327/2001 e in esecuzione della Sentenza del Consiglio di Stato n. 1794/2022, nella specie ai punti 11.1 e 15. Pertanto è stata richiesta all’Agenzia delle Entrate una perizia di stima volta a determinare il valore di mercato al primo trimestre del 2023.

Per il motivo di cui sopra, l’Ente - intendendo procedere con le medesime modalità descritte nella Determinazione Dirigenziale n. 145 del 16/02/2022, che prendeva però atto della precedente stima del valore venale del bene effettuata dall’Agenzia del Territorio - ha sottoscritto un nuovo accordo di collaborazione per la predisposizione di una stima aggiornata.

Con protocollo generale n. 85690 del 25/10/2023, l’Agenzia delle Entrate ha trasmesso la “Relazione di stima aree edificabili ricadenti nel Piano di Zona Sant’Anastasia oggetto di procedura d’esproprio individuati nel NCT di Quartu Sant’Elena al foglio 33 ex mappali 153 e 663”.

Ciò posto, gli interessati - al fine di garantire la loro partecipazione al procedimento di acquisizione sanante - possono prendere visione della nuova relazione di stima, entro il termine di 10 (dieci) giorni dalla pubblicazione del presente avviso.

Si ricorda che:

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
20/12/2023, 10:24

Potrebbero interessarti