PER 'RIPENSARE LA E LE CITTÀ' UN'ALTRA SETTIMANA DENSA DI INIZIATIVE ED EVENTI

Continua l’articolato programma di iniziative proposto nell’ambito della rassegna ‘Ripensare la e le città - Attività Culturali, Spettacoli e Arte’. In centro e in periferia, in luoghi d’arte o in piazza, al chiuso o all’aperto… la gamma di proposte culturali nel territorio quartese è veramente amplissima.

Data:
7 settembre 2023

Visualizzazioni:
1022

Continua l’articolato programma di iniziative proposto nell’ambito della rassegna ‘Ripensare la e le città - Attività Culturali, Spettacoli e Arte’. In centro e in periferia, in luoghi d’arte o in piazza, al chiuso o all’aperto… la gamma di proposte culturali nel territorio quartese è veramente amplissima. La risposta delle associazioni alla manifestazione di interesse indetta dal Comune è stata infatti tale che anche la prossima settimana l’offerta di eventi interesserà tutte le serate.

Lunedì 11 settembre alle 18 presso la Biblioteca Centrale, nuova puntata della V edizione del Dorian Festival. In via Dante è in programma la presentazione del libro di Marcello Murru e Giovanni FiabaneIl ponte di Einstein - Rosen”, edizioni Pettirosso. Il libro è ambientato a Carbonia, dapprima nel dicembre 1938, sullo sfondo dell'evento che vede il Duce inaugurare il Comune più giovane d'Italia. Si intrecciano le vicende di Filippo, Toni, Mauro e Piero. La loro speranza è quella di ricostruirsi una vita in quella sperduta cittadina mineraria, lasciandosi alle spalle vicende, avvenute cinque anni prima. E sempre a Carbonia, ma nel luglio 1982, un gruppo di adolescenti scopre che la loro cittadina nasconde più segreti di quanto la fantasia di un fanciullo possa immaginare. Loro coetanei cominciano a scomparire misteriosamente, forse rapiti da un maniaco. I giovani decidono di venirne a capo, aiutati da un personaggio inaspettato. Infine Carbonia, febbraio 2020. I giovani amici, ormai diventati adulti si ritrovano a dover affrontare incubi che credevano di essersi ormai lasciati alle spalle. Loro malgrado dovranno confrontarsi con eventi che stravolgeranno il loro modo di concepire la realtà, rendendosi conto che non tutto quello che sembra è come appare, e la realtà non è come realmente dovrebbe essere.

Il Dorian fa poi il bis il giorno dopo, martedì 12, alle 19 a Sa Dom’e Farra, con un concerto per Flauto Traverso e Chitarra, con M° Cristina Scalas, flauto traverso, e M° Davide Mocci, chitarra. È un viaggio tra il XIX ed il XX secolo, che esplora diversi periodi e stili musicali, partendo da opere classiche di Mauro Giuliani e Ferdinando Carulli, passando dalla dolcezza di Gabriel Faurè e di Heitor Villa Lobos per arrivare poi a musiche più recenti con Jacques Ibert ed Astor Piazzolla. Il duo offre la possibilità di godere della musica creata dall’incontro di due strumenti molto diversi che si ritrovano a dialogare e a guidare gli spettatori attraverso due secoli molto importanti dal punto di vista musicale. Prima di ogni esecuzione gli artisti introdurranno gli spettatori alle composizioni, dando loro degli elementi sull’autore e sulle musiche stesse, in modo da poter avere i mezzi per poter fruire al meglio dell’ascolto musicale. Stessa data e stessa ora, in viale Colombo fronte Taiji, per la prima puntata dello Street Show di Danse Outremer, che propongono ‘Feel your city’, dove lo sport diventa motivo di benessere, integrazione e cultura.

Mercoledì 13, presso il Centro Servizi Flumini, ecco la rassegna cinematografica Kentzeboghes, proposta da Babel, con la proiezione di alcuni cortometraggi vincitori del Premio: “12 aprile”, di Antonello Deidda, datato 2021; “Santamaria”, di Andrea Deidda, 2020; “Arrivano i Venusiani” di Antonello Deidda, 2022. È inoltre previsto un incontro-dibattito con i registi, con inizio alle ore 19.30, presso la Sala 4 Mori.

Giovedì 14 aprirà la serata Ananche Teatro; l’associazione si rifa alla corrente artistica conosciuta come Arte relazionale o Arte partecipativa, che ha per centro la visione dell’uomo come essere in primo luogo creativo, capace di generare azioni politiche e sociali. Il progetto inizia con uno stimolo alla lettura attraverso una ricerca bibliografica su ecologia e arte che sarà parte del percorso e avrà luogo nella biblioteca di Flumini. Il laboratorio tuttavia inizierà alle 17, con appuntamento alla fermata del pullman della spiaggia di Is Mortorius, alla ricerca di oggetti/rifiuto da Ri-animare. Alle 19 invece appuntamento in centro, all’Antica Casa Olla, per un nuovo appuntamento con Libri a Buffet, dell’Associazione Artifizio, in collaborazione con Le voci di Astarte e l’Elfo. La serata prevede un incontro con Sabrina Barlini, in dialogo con Guido Cadoni, per la presentazione del libro “Janas S’Incantu’, con illustrazioni di Alessandra Murgia. È un fiaba bilingue campidanese/italiano rivolta ai piccini, impreziosita da citazioni di Grazia Deledda, Sergio Atzeni e Maria Carta. Lo spettacolo musicato prevede la presenza di Gloria Uccheddu, Alberto Balia e Rafaella Bandiera, con un breve laboratorio di figura sulle Janas a cura di Mary Porta.

Venerdì 15 ancora eventi al Centro Servizi Flumini. L’associazione Sardegna Rossoblù alle 17.30 propone un evento dedicato alla danza, straordinario strumento di integrazione e interazione. La danza infatti permette di affrontare e a volte anche risolvere quelle che sono le diversità nei bambini, anche quelli con gravi disturbi e quelli autistici, che riescono così a integrarsi e interagire con gli altri. Alle 19.30 presso l’Auditorium della chiesa di Santa Maria degli Angeli Sound music propone “Mialinu, il teatro di Michelangelo Pira”, con Enzo Parodo in qualità di attore oltre che regista. 'Mialinu' era il modo affettuoso e ingenuo con cui veniva chiamato Michelangelo Pira, antropologo, giornalista e scrittore originario di Bitti che visse molti anni a Quartu, a Capitana. Il recital mette in risalto la sua passione per il teatro, partendo dai radiodrammi che scrisse per la sede regionale della RAI.

Sabato 16, alle 18.30, avrà luogo il secondo appuntamento di Danse Outremer, fronte Sa Prazza con un Workshop di Hip Hop e Breaking, per poi spostarsi alle 19.30 fronte Officina Mush per un’iniziativa di Street Show più Writing e concludere alle 20.30 in piazza Sant’Elena. All’Antica Casa Olla invece appuntamento con The Old Tipsy Jazz Festival, con un evento dedicato a Frida Khalo che si articolerà in letture sulla sua vita artistica e personale, con particolare approfondimento sulle tematiche di genere. La serata prevede inoltre il concerto della formazione acustica Jogos duo, con Chiara Effe alla voce e Mattia Pegna alla chitarra, specializzati nella musica latino-americana, con particolare attenzione al panorama musicale brasiliano; e chi lo vorrà potrà cenare con abiti ispirati alla vita di Frida mangiando piatti messicani. Sul litorale invece, a Marina Residence, le Vie del Collegio ha programmato il recital musicale Pantameron experience, che intreccia antichità e giubilo, guerra e pace, musica e teatro, identità di genere e fragilità. In un futuro non troppo lontano e in un mondo in preda all’ennesimo conflitto generato dal malanimo umano, cinque giovani artisti si rifugiano in un teatro abbandonato per tentare di aver salva la vita.

Domenica 17, infine, nell’ambito della XXIV edizione di Sonus de AtongiuIncontri Musicali organizza un concerto di musica jazz nel chiostro dell’Ex Convento dei Cappuccini, con Andrea Schirru al pianoforte e la danzatrice Alessandra Piga. Inoltre con l’Associazione turistica Quartu Sant’Elena la città aderisce allo Sport City Day 2023, una giornata speciale dedicata ad affermare l’importanza dello sport e dell’ambiente per la salute e il benessere dei cittadini. Un evento che coinvolge circa 150 Comuni italiani e che a Quartu, dalle 10 alle 19, si svolgerà al Parco di Molentargius, al Lido Mediterraneo, allo Yacht Club Quartu e al Cagliari Golf Club di Flumini.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
09/09/2023, 09:40

Potrebbero interessarti